Box of Moon Light

USA - 1996
Box of Moon Light
Al Fountain è un ingegnere elettrico - con un carattere disciplinato e ordinato con la famiglia e al lavoro - che dirige un cantiere lontano da casa. Quando il cantiere fallisce, Al ne approfitta per prendere a nolo una macchina e mettersi in viaggio per qualche giorno senza meta. Un giorno si imbatte in Kid, un giovane sbandato che veste come Davy Crockett e vive in maniera precaria e occasionale. La convivenza con il vagabondo - provocata anche dalla rottura della macchina - fa si che Al cominci a vedere il mondo con occhi diversi e in modo meno schematico e prevedibile. Quando torna a casa Al non è più quello di prima.
  • Durata: 107'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA A COLORI
  • Produzione: MARCUS VISCIDI, THOMAS A. BLISS
  • Distribuzione: CECCHI GORI DISTRIBUZIONE 1997 - CECCHI GORI HOME VIDEO

NOTE

- ART DIRECTOR: STEVE BRENNAN.

- IN CONCORSO ALLA MOSTRA DI VENEZIA 1996.

- REVISIONE MINISTERO LUGLIO 1997.

CRITICA

"Pur non essendo il miglior lavoro di Tom Di Cillo, il film, che fu presentato in concorso a Venezia '96, contiene (strabordando qua e là) la creatività surreale, naïf e gentile del regista di 'Johnny Suede' e di 'Si gira a Manhattan', ben introiettata dall'interpretazione come sempre sentita, di John Turturro". (Fabio Bo, 'Il Messaggero', 29 settembre 1997)

"Una scatola di chiaro di luna sarebbe la traduzione letterale del titolo "Box of Moonlight": diretto dal quarantaquattrenne Tom DiCillo, è il tipico film americano indipendente, sensibile un poco dolciastro, girato e recitato bene, con bei paesaggi e qualche momento divertente con l'esaltazione dell'amicizia virile e l'apologia della Natura a contrasto con l'alienazione del lavoro urbano". (Lietta Tornabuoni, 'La Stampa', 13 settembre 1997)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy