Bellamy

FRANCIA - 2009
Il commissario di polizia Paul Bellamy è in vacanza con sua moglie Françoise, nella loro casa a Nîmes. Tuttavia, le sue ferie verranno presto interrotte dall'arrivo del fratellastro Jacques e dell'amico Noël Gentil, entrambi in cerca di aiuto. Il primo, geloso del menage familiare di Paul e con la propensione ad attaccarsi alla bottiglia, minerà la tranquillità della coppia, il secondo, invece, si appellerà alle qualità professionali dell'amico.
  • Durata: 110'
  • Colore: C
  • Genere: POLIZIESCO
  • Specifiche tecniche: CINEMASCOPE, 35 MM
  • Produzione: ALICÉLÉO CINÉMA

NOTE

- PRESENTATO AL 59. FESTIVAL DI BERLINO (2009) NELLA SEZIONE 'BERLINALE SPECIAL'.

CRITICA

"Conoscendo Tavernier, la ricerca del colpevole serve solo a dare un quadro dei rapporti di classe e di razza. E fin qui tutto è chiaro;un po' meno lo è la componente gialla". (Maurizio Cabona, 'Il Giornale', 8 febbraio 2009)

"Il film prosegue su binari paralleli: da una parte segue l' inchiesta vera e propria, raccontata senza eroismi, come fosse un Maigret dei nostri giorni (non a caso il film è dedicato ai due Georges, uno appunto Simenon e l'altro Brassens, gloria locale), dall'altra esplora il passato rimosso del poliziotto famoso, quasi a far da contrappeso psicoanalitico a un'immagine pubblica così acclamata. Chabrol filma tutto con piacevolezza e una bella dose di ironia, ma finendo anche per compiacersi un po' troppo del carisma di Depardieu così da costruire un giallo troppo perfetto e levigato per essere davvero simenoniano." (Paolo Mereghetti, 'Corriere della Sera', 9 febbraio 2009)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy