Ballerine

ITALIA - 1936
Allieva prediletta di un vecchio maestro di danza, una ballerina si afferma in una pantomima importante. Quando il suo insegnante muore sul palcoscenico trova nell'affetto di un giornalista un appoggio per superare il momento difficile. Dopo qualche tempo, il giornalista le propone di sposarlo, ma la ragazza, che ha ottenuto una importante scrittura, decide di non sacrificare la propria carriera.

CAST

NOTE

- IL FILM E' STATO GIRATO NEGLI STABILIMENTI DI TIRRENIA ED E' STATO PRESENTATO ALLA MOSTRA DI VENEZIA DEL 1936.

- DIRETTORE DI PRODUZIONE: G.V. SAMPIERI.

- COREOGRAFIA.: SIGNORINA SARTORIO.

- FONICO: BORIS MULLER, PAOLO UCCELLO.

CRITICA

"(...) C'eravamo proposti di non stroncare in modo assoluto i film italiani che intendiamo siano incoraggiati, siano esaltati se buoni, giustificati se non riusciti. Ma "ballerine" non ammette pietà e ciò non asseriamo senza dolerci perchè l'errore sta nella regia. ancora una volta quella "specie" di regista straniero è affogato nel disastro. Manca la sceneggiatura, manca la regia, manca il montaggio (...) se togliamo una buona fotografia e qualche volta un senso elegante negli ambienti e nei personaggi, tutto appare storpiato, ingarbugliato, inconcludente. (...) Il pubblico si è divertito un mondo a beccare". (Vice, "Cine Magazzino" n. 8, 24 aprile 1937)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy