Angels

Angels in the Outfield

USA - 1994
L'undicenne Roger è in affidamento, con Miguel, più grandicello, e J. P., un bambino di colore, alla volenterosa Maggie Nelson in attesa di una famiglia che lo adotti in quanto il padre non può mantenerlo (questi gli ha promesso che lo prenderà con sé qualora gli "Angels", la squadra locale di baseball, vincessero il campionato). E' una promessa volutamente assurda dato che la squadra è ultima in classifica, ma Roger la sera rivolge un'accorta preghiera a Dio affinché mandi qualcuno ad aiutare questi campioni. Improvvisamente la domenica successiva ecco degli alati messaggeri, visibili solo a Roger e capitanati da Al, trasformare gli "Angels" guidati dall'irascibile allenatore George Knox in capacissimi atleti: addirittura un "vecchio" lanciatore infortunato, Mel Clark, che Knox si ostina a tener fuori, viene massaggiato alla spalla dolorante da un angelo ed entrato lascia a zero i battitori. La squadra è ormai a due partite dal titolo quando il tribunale dei minori si vede costretto a togliere Roger al padre, che pur dispiaciuto, in crisi per la morte della moglie, si è lasciato andare e non può assolutamente grarantirgli un futuro. Roger è disperato ed alla sua amarezza si aggiunge l'inevitabile sconfitta della squadra, priva della sua mascotte che vede gli angeli. Knox cerca di consolare Roger, ma Ranch Wilder, lo speaker dello stadio, ex avversario sleale di Knox (un suo fallo intenzionale ha interrotto la carriera dell'ex campione), scopre la faccenda degli angeli da J. P. e tenta di screditare il rivale tramite stampa: ma in una conferenza la sincerità di Knox ed un sagace intervento di Maggie convincono anche lo scettico presidente della squadra. Si arriva alla finale, dove però Al comunica a Roger che i giocatori dovranno vedersela da soli. Nonostante sia stremato dai continui lanci e da una malattia inesorabile (come Al confida al rattristato Roger) Mel lancia l'ultima palla, credendo che gli angeli siano scesi ad aiutarlo, e gli "Angels" conquistano il titolo. Knox, ormai trasformato come uomo, decide di adottare Roger e J. P., che così trovano una famiglia.

CAST

NOTE

- REVISIONE MINISTERO MAGGIO 1995.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy