Acque di primavera

ITALIA - 1942
Un giovane medico viene abbandonato dalla moglie che lo accusa di trascurarla per i suoi malati. Per dimenticare egli fonda un sanatorio montano per bambini e vive da cenobita tra le nevi, indifferente alle grazie di una sua collaboratrice, segretamente innamorata di lui. Un giorno egli è chiamato a soccorrere una coppia di sciatori travolti dalla bufera. La donna, gravemente ferita, è sua moglie. Egli la salva e scopre che porta in grembo una creatura. La donna frattanto è oppressa dal rimorso e il rimorso si tramuta in disperazione quando apprende che il suo compagno, che è il padre del nascituro, l'ha abbandonata. Ma non resterà con il marito, essa intuisce il non confessato amore di lui per la sua collaboratrice e si ritira concentrando tutto il suo affetto sulla creatura che le deve nascere.

CAST

NOTE

- MUSICA DIRETTA DA ALBERTO PAOLETTI
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy