40 sono i nuovi 20

Home Again

USA - 2017
2,5/5
40 sono i nuovi 20
Alice Kinney, dopo il divorzio dal marito, decide di trasferirsi con le due figlie a Los Angeles, dove è cresciuta. La sera del suo quarantesimo compleanno incontra in un locale tre giovani aspiranti filmaker che cercano un posto dove vivere. Alice decide di ospitarli temporaneamente a casa sua e presto la convivenza prenderà delle pieghe inaspettate. La nuova vita della donna verrà presto sconvolta quando l'ex marito si presenterà alla sua porta con la valigia in mano e...
  • Durata: 96'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Produzione: NANCY MEYERS, ERIKA OLDE PER WAVERLY FILMS PRODUCTION, BLACK BICYCLE PRODUCTION, IN ASSOCIAZIONE CON IMR INTERNATIONAL
  • Distribuzione: EAGLE PICTURES
  • Data uscita 12 Ottobre 2017

TRAILER

RECENSIONE

di Simona Busni
Nel giorno del suo quarantesimo compleanno, Alice Kinney (Reese Witherspoon) deve fare i conti con la tipica sequela disastrosa di bilanci che chi abbandona il territorio amico degli “enta” si ritrova ad affrontare: separata da poco, ha avviato una nuova attività da arredatrice con risultati fallimentari ed è tornata a vivere in California con le due figlie nell’enorme villa dei suoi ingombranti genitori: una madre attrice e un padre regista. L’incontro con tre ragazzi appassionati di cinema e desiderosi di realizzare il loro primo lungometraggio rivoluzionerà completamente l’esistenza di Alice, anche dal punto di vista sentimentale.

Reese Witherspoon torna alla commedia, dopo la fortunatissima parentesi televisiva di Big Little Lies, con un ruolo giusto che fa fede al suo impegno professionale di portare sullo schermo storie tutte al femminile.

Il risultato non è di certo tra i più brillanti, ma il film (Home Again il titolo originale) è, a suo modo, un sentito omaggio al cinema e al potere della scrittura.


 

Non a caso, la regista Hallie Meyers-Shyer, qui al suo esordio dietro la macchina da presa, è la figlia di Nancy Meyers (Tutto può succedere) e di Charles Shyer (Baby Boom).

CRITICA

"Il titolo italiano (...) è fuorviante e di rara bruttezza, ma 'Home Again' (la canzone di Carole King sui titoli di coda) è una commedia vicina allo stile sofisticato d'un tempo. Divertente da leggere controluce, sapendo che l'autrice Hanle Meyers-Shyer è doppiamente figlia d'arte, con papà e mamma (lei produce) specialisti di commedie sentimentali, dal 'Padre della sposa' allo 'Stagista inaspettato'. (...) C'è tutta l'allegria scomposta della commedia a equivoci, ma anche ping pong di dialoghi spiritosi, senza i vezzi di cui è stata specialista Reese Whiterspoon che qui migliora le quotazioni con un personaggio indie che saprà poi a cosa e chi dare la priorità. Michael Sheen è il marito che ritorna (un classico della letteratura, copiando il figliol prodigo), simpatici e ben disegnati negli opposti caratteriali sono i tre ragazzi (Jon Rudnitsky, Nat Wolff, Pico Alexander). Ma la vera palma la merita Candice Bergen (è la mamma) (...) che il tempo non ha scalfito e si vorrebbe chiamarla sullo schermo." (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 12 ottobre 2017)

"La regista è una figlia di papà e mamma (Charles Shyer e Nancy Meyers) che dimostra di aver imparato da loro tutto quello che c'era da sapere sul film sentimentale. Forse non scopre la luna, ma offre una bella alchimia fra dramma e commedia." ('Libero', 12 ottobre 2017)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy