Ulrich Tukur

VIERNHEIM, Assia (Germania), 29 luglio 1957
 

BIOGRAFIA

Ulrich Tukur
Attore. Ha frequentato le scuole superiori ad Hannover e successivamente ha seguito un programma di scambi culturali a Boston. Trasferitosi a Tübingen, ha frequentato corsi di Inglese, Tedesco e Storia e per mantenersi ha iniziato a cantare e scrivere canzoni. Deciso a lavorare nel mondo dello spettacolo, si è iscritto al Hochschule für Musik und Darstellende Kunst (una scuola di musica e recitazione) di Stoccarda che ha frequentato dal 1980 al 1983 debuttando poi in teatro ad Heidelberg. Nello stesso periodo ha iniziato a recitare nel cinema esordendo in "La rosa bianca" di Michael Verhoeven. Nel 1984 ha ricevuto enormi consensi con la sua interpretazione al Der Freien Volkbühne, un teatro di Berlino, in "Ghetto" di J. Sobol, diretto da Peter Zadeck, con cui ha vinto il premio come miglior attore teatrale tedesco. Oltre ad essere un acclamato interprete di teatro in Germania, nel corso della sua carriera è stato protagonista di numerosi film per la Tv tedesca. Il pubblico internazionale lo ha conosciuto nel 2002 con "A torto o a ragione" di Istvàn Szabò e "Amen" di Costa-Gravas. I suoi impegni come attore non gli hanno fatto abbandonare il suo interesse per la musica. Continua a scrivere canzoni e a esibirsi con la sua band Rhythmus Boys.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy