Kristin Scott Thomas

REDRUTH, Cornovaglia (Inghilterra), 24 Maggio 1960
 

BIOGRAFIA

Kristin Scott Thomas
Attrice. La famiglia si trasferisce presto a Sherborne, nel Dorset (Inghilterra). La sua infanzia non è molto felice. A soli cinque anni perde in un incidente aereo il padre, pilota della Royal Air Force. Stessa sorte tocca al secondo marito di sua madre Deborah, anche lui pilota militare. Visto che è la maggiore di cinque figli (tra cui la sorella Serena Scott Thomas, anche lei attrice), ha il compito di aiutare la madre, rimasta sola, a crescere gli altri figli. Frequenta il Cheltenham Ladies College, ma a sedici anni lo abbandona, studia per un po' in un convento e in seguito, invece di andare all'università, contravvenendo al volere materno si iscrive a un corso per diventare insegnante alla Central School of Speech and Drama di Londra. Ben presto decide di abbandonare l'idea dell'insegnamento e passa al corso di Arte drammatica, senza però grandi consensi da parte degli insegnanti che le sconsigliano la via della recitazione. Delusa e in contrasto con la madre, a diciannove anni decide di andare a Parigi per una vacanza. Una volta arrivata in Francia trova un lavoro come ragazza alla pari ma soprattutto trova l'amore, così la breve villeggiatura si trasforma in un cambio radicale di vita. Incoraggiata dai suoi amici decide di tentare nuovamente la carriera di attrice e si iscrive all'Ecole Nationale des Arts et Techniques de Théatres di Parigi. Dopo il diploma inizia a lavorare in teatro e in televisione e nel 1986 ottiene il primo ruolo cinematografico da protagonista in "Under the Cherry Moon", un dramma musicale diretto dal cantante Prince. Il successo internazionale arriva alla metà degli anni '90 grazie al film "Quattro matrimoni e un funerale" (1994, di Mike Newell), che le vale il BAFTA come miglior attrice non protagonista, ma soprattutto grazie all'interpretazione in "Il paziente inglese" (1996, di Anthony Minghella) che le vale le nomination come miglior attrice protagonista all'Oscar, al Golden Globe e al BAFTA. L'edizione 1999 del festival di Cannes la vede protagonista in veste di madrina, mentre l'anno successivo è chiamata a far parte della giuria. Dieci anni dopo, in occasione della 63ma edizione della kermesse francese, viene nuovamente invitata a coprire il ruolo di madrina. Tra i suoi riconoscimenti può vantare anche l'investitura a 'ufficiale dell'ordine dell'impero britannico', nel 2003, per il suo impegno nell'Arte Drammatica e la 'Legion d'onore' francese, ricevuta nel 2005. Ha vissuto a lungo a Parigi (vi si era trasferita all'età di 19 anni) ed è stata sposata dal 1987 al 2005 con il dottor François Oliviennes (ostetrico) con cui ha avuto i tre figli Hannah, Joseph e George.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy