Giorgio Moser

TRENTO (Italia), 9 novembre 1923
ROMA (Italia), 25 settembre 2004
 

BIOGRAFIA

Regista, documentarista, sceneggiatore. Nel 1946 è aiuto regista di Pietro Germi nel film "Il testimone". Dieci anni più tardi vince, insieme ad altri registi, il premio speciale della giuria al Festival di Cannes con il documentario "Continente perduto", che racconta il viaggio di una spedizione antropologica fra Cina e Indonesia. Lavora a lungo anche per la televisione dove, fra l'altro, realizza il film "Il reietto delle isole" con Sergio Fantoni, tratto da un romanzo di Conrad. Per il grande schermo firma "Blue Dolphin" (1990), "Violenza segreta" (1963, con Giorgio Albertazzi e Enrico Maria Salerno) e "Un po' di Cielo" (1955, con Peppino De Filippo). E' padre di Stefano, anche lui regista, e di Andrea, tecnico del suono vincitore di più David di Donatello. Muore nella sua abitazione di Roma a 81 anni, dopo una lunga malattia.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy