Saremo giovani e bellissimi

Madre e figlio on stage per l'esordio di Letizia Lamartire. Con sguardo consapevole e qualche ingenuità, alla SIC di Venezia 2018

18 settembre 2018
3/5
Saremo giovani e bellissimi

“Ci incontreremo 20 anni fa”. È la chiosa del singolo di maggior successo di Isabella, che nei primi anni Novanta era una star e oggi ripropone – senza alcun seguito – lo stesso repertorio in un locale di provincia con suo figlio Bruno, chitarrista.

Madre e figlio legati da un rapporto a tratti morboso, Isabella e Bruno si allontanano e si riavvicinano con la stessa velocità di un riff new wave, più simili a sorella e fratello, intrappolati in un amore unico ed esclusivo.
Il tramonto artistico per una e la possibilità di intraprendere un nuovo cammino musicale per l’altro metteranno a dura prova la loro unione.

Ha uno sguardo consapevole e a tratti suggestivo l’esordiente Letizia Lamartire, che al netto di qualche ingenuità e sfumature drammaturgiche gestite non proprio al meglio, confeziona un discreto film capace di sedurre anche grazie – se non soprattutto – alla predominante musicale, trascinante commistione di sonorità new wave e indie rock, con brani originali firmati da Matteo Buzzanca, presente in un cammeo.

 

È in quei bei momenti di atmosfere nostalgiche e lisergiche, negli occhi vivi e stanchi di una Barbora Bobulova in uno dei migliori ruoli della sua carriera, nell’indiscutibile presenza di Federica Sabatini, è Arianna, frontman della rock-band con cui inizierà a collaborare Bruno (Alessandro Piavani), che Saremo giovani e bellissimi dà il meglio di sé. Restando sospeso tra la malinconia di un passato che non tornerà più e l’ambizione di un futuro proiettato su nuovi sentieri.
“Ci incontreremo 20 anni fa”.

1
Lascia una recensione

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Antonella Elia Recent comment authors
più nuovi più vecchi più votati
Antonella Elia
Ospite
Antonella Elia

Cattura l’attenzione e lo spirito; La vita vista come una persona contornata da specchi…
Semplicemente INCANTEVOLE!!!! Dinamico ed intrappola il cuore, la coscienza e altro ancora.Interpretazione memorabile dei protagonisti: madre e figlio….Da rivedere

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy