Torna l’Isola del Cinema

Dal 13 giugno al 1° settembre la 25° edizione di uno degli eventi estivi di punta della capitale. Il 20 giugno Matteo Rovere introduce Il primo re
Torna l’Isola del Cinema

“Il cinema è parte naturale del paesaggio”. Parola del direttore artistico Giorgio Ginori alla presentazione de L’Isola del Cinema, uno degli eventi estivi di punta della capitale, che quest’anno è giunto alla sua venticinquesima edizione. Dal 13 giugno al 1° settembre i romani, e non solo, potranno così partecipare nella splendida cornice dell’Isola Tiberina ai tanti appuntamenti in programma: dalle anteprime alle rassegne tematiche fino alle mostre e ai dibattiti.

“In quest’edizione abbiamo scelto tre tematiche importanti che sono: innovazione, ambiente e turismo – prosegue Ginori -. Siamo consapevoli della storia e della cultura di quest’isola e abbiamo sempre rispettato il genius loci. Di fatto siamo stati sempre liberi di fare delle scelte con l’affetto delle tre comunità del luogo: quella ebraica, quella di Sant’Egidio e l’ospedale Fatebenefratelli”.

Clicca qui per il programma completo

Il 20 giugno ci sarà Il primo re di Matteo Rovere, che introdurrà la serata del 20 giugno, si prosegue con Non ci resta che il crimine di Massimiliano Bruno (24 giugno) e con In Viaggio con Adele di Alessandro Capitani (25 giugno). A luglio poi ci saranno tanti ospiti d’eccezione tra cui Valeria Golino (7 luglio), il regista Giovanni Veronesi e la regista Barbara Miller con il suo doc Female Pleasure (17 luglio).

Particolare attenzione sarà data alle nuove tecnologie e a una diversa modalità di fruizione dei contenuti video che si concretizzerà con la nuova sala della Realtà Virtuale dove, proprio in occasione del cinquecentenario di Leonardo Da Vinci, sarà proiettato un mediometraggio immersivo sul grande inventore.

Ampio spazio sarà dato ai film italiani con la sezione Ciak d’Italia e Nuovo Cinema Italiano, senza dimenticare le novità provenienti dall’estero. Nove paesi (Australia, Israele, Giappone, Malesia, Canada, Romania, India, Filippine, Cuba) parteciperanno infatti alla sezione Isola Mondo con film inediti che saranno presentati in anteprima nazionale.

Tornerà poi la consueta rassegna “La magia del Cinema in Ospedale” con proiezioni gratuite nella sala dell’Assunta dell’Ospedale Fatebenefratelli per i degenti e i loro familiari. Saranno quindi proiettati una serie di film volti ad offrire un momento di svago e distrazione: una sorta di cinematheraphy.

Ci sarà nuovamente il concorso di cortometraggi “Mamma e le Città Metropolitane” promosso dall’Isola del Cinema e da Maiora Film. Un concorso rivolto agli appassionati di cinema under 35 che mette al centro dell’attenzione la città e i suoi abitanti.

Per la sezione Nuovo Cinema Italiano saranno in gara opere prime e seconde, che saranno poi valutate da una giuria di qualità. In competizione ci sono: In viaggio con Adele di Capitani, Sulla mia pelle di Cremonini, Ride di Mastandrea, Domani è un altro giorno di Spada, Croce e delizia di Godano e Euforia di Golino. La serata di premiazione si svolgerà il 18 luglio. E, nel corso del mese di luglio, saranno presentati per la quarta edizione di EWF in collaborazione con l’Istituto Svizzero sei film svizzeri d’autore preceduti da un corto d’animazione.

Non solo film di finzione, ma anche documentari e d’arte. Ben 12 doc saranno infatti proiettati nel corso della manifestazione (tra questi: Selfie di Agostino Ferrente e Iuventa di Michele Cinque) e, in collaborazione con Sky Arte, saranno portate sul grande schermo le storie di alcuni pittori di fama internazionale come Caravaggio e Michelangelo.

Quest’edizione, come ha sottolineato Ginori, sarà molto sensibile al tema della difesa dell’ambiente per cui molti saranno gli appuntamenti per riflettere sull’urgenza di attivare buone pratiche e in anteprima sarà proiettato il doc canadese Anthropocene L’epoca umana, che racconta l’impatto dell’uomo sul pianeta. Per quanto riguarda il turismo saranno organizzati dei tour bisettimanali presso la Cripta della Confraternita dei Sacconi Rossi e la Chiesa San Giovanni Calibita.

Infine Michele Lo Foco, membro del Consiglio superiore dell’Audivisivo, ha aggiunto: “Ci troviamo in uno dei posti più belli e con la più bella arena del mondo, circondati dalle meraviglie della storia. Roma ha bisogno di intrattenimento. E qui si parla di cinema, poesia, libri. L’isola del Cinema dopo venticinque anni c’è ancora e diventa sempre più presente”.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy