#soloalcinema, si riparte

Tutta la filiera in prima linea per rilanciare l'esperienza della sala, con l’obiettivo di coinvolgere gli spettatori del futuro: ecco il progetto
#soloalcinema, si riparte

L’imperativo è: rilanciare il cinema. Per questo oggi è stato presentato il progetto #soloalcinema, che raccoglie al suo interno diverse iniziative con l’obiettivo comune di far ritornare il pubblico in sala e soprattutto di abbracciare nuove generazioni di spettatori.

Si guarda al futuro, dunque, in linea con la proposta di Pierfrancesco Favino fatta durante la serata dei David di Donatello di insegnare il cinema nelle scuole. Un’idea che ha riscosso molti consensi e che oggi è stata ribadita dall’attore: “Noi operatori del settore dobbiamo iniziare dalle scuole, creando il gusto e decidendo dove andare”, e da Piera Detassis, presidente dei David: “Per me è stata una grande emozione presentare durante la serata dei David lo spot di #soloalcinema. E’ necessario insegnare il cinema a scuola in orario curricolare”.

Tutti hanno sottolineato l’importanza dell’esperienza condivisa della sala al centro del progetto #soloalcinema. Un progetto dell’intera filiera del cinema italiano che agisce in maniera organica e unitaria e che vedrà la sua prima importante fase nel corso dell’estate per poi proseguire durante l’autunno fino alla stagione natalizia. Un vero e proprio percorso che accompagnerà il cinema e il suo pubblico verso la ripresa di un dialogo che era rimasto sospeso.

“Dopo più di un anno terribile che ancora non è del tutto dietro le nostre spalle vogliamo restituire ottimismo e fiducia”, dice Francesco Rutelli, presidente di Anica. E poi sottolinea: “Questi programmi comuni dimostrano la collaborazione e la passione che animano la nostra filiera, come la ripresa dei set cinematografici, su cui l’Italia è stata all’avanguardia. E’ stato ampliato il tax credit e sono state date risorse alle sale”.

“Vogliamo riappropriarci della nostra libertà- dice Luigi Lonigro, presidente della sezione Distributori Italiani di Anica-. Questo è un progetto inclusivo e tanti film faranno parte dell’offerta”. Stessa cosa ha evidenziato Francesca Cima, presidente della sezione Produttori di Anica: “Tutti insieme per la ripartenza. Tanti film sono stati realizzati grazie al sostegno del governo ora è giunto il momento di riportarli in sala, che penso sia molto mancata in tutte le sue declinazioni. Anche le arene saranno coinvolte in questo progetto”.

Poi interviene Mario Lorini, presidente Anec: “L’esercizio cinematografico, che a breve supererà il 50% degli schermi in attività, dimostra la fiducia e l’ottimismo per la ripartenza del mercato in Italia”.

Infine il portavoce di #soloalcinema Gabriele D’Andrea: “Dobbiamo far scoprire la straordinaria esperienza del cinema che è collettiva, personale, intima ed emotiva. Attraverso le emozioni impariamo a conoscere noi stessi”.

Fabia Bettini e Gianluca Giannelli, i direttori di Alice nella Città, sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma, aderiscono alla campagna #soloalcinema con il progetto delle Notti Bianche del Cinema. Hanno annunciato quali sono le realtà che hanno fin qui già accolto il progetto della 48 ore di cinema non stop, che prevede anche un unico biglietto agevolato per le maratone notturne  (8 euro per una sola notte o 12 euro per tutte e due le notti), e che animerà le sale e le arene cinematografiche italiane con proiezioni, spettacoli, incontri, eventi dal vivo. Tutto il settore cinematografico sarà coinvolto in queste Notti Bianche del Cinema che uniranno idealmente l’Italia per una vera e propria festa per la ripartenza del cinema.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy