Premio Bianchi ad Amelio

Il regista del Primo uomo riceverà il riconoscimento del SNGCI durante la Mostra di Venezia. Mentre il 4 giugno a Villa Medici il sindacato annuncerà le cinquine dei Nastri d'Argento
31 Maggio 2012
Premio Bianchi ad Amelio

Va a Gianni Amelio, quest’anno regista di un film intenso e raffinato come Il primo uomo, tratto da Camus, il Premio “Pietro Bianchi 2012”: i giornalisti cinematografici italiani glielo consegneranno a Venezia, d’intesa con la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica 2012 diretta da Alberto Barbera.
Autore tra i più interessanti del cinema italiano, Gianni Amelio non ha mai avuto un riconoscimento alla carriera: il SNGCI, Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, premia così non solo il regista ma un appassionato cinefilo, dalla memoria critica sempre pronta, che al cinema – non solo il suo – ha dedicato in questi ultimi anni anche come direttore di Festival, a Torino, una felice stagione di appassionato e prezioso lavoro.
Felice di apprendere la notizia, Amelio sarà lunedì prossimo 4 Giugno a Roma a Villa Medici dove il Sindacato annuncerà ufficialmente le “cinquine” dei candidati ai Nastri d’Argento 2012 che saranno consegnati il 30 Giugno al Teatro Antico di Taormina.
Proprio a Taormina torna quest’anno il Premio intitolato a Guglielmo Biraghi, già direttore del Festival, critico dalla straordinaria capacità di scoprire film e talenti interessanti in una carriera dedicata, per hobby, anche ad un’altra scoperta: era infatti un file collezionista di conchiglie tanto rare da aver dato vita ad una raccolta da museo. E nella stessa serata dei Nastri, in omaggio al cinema giovane con due conferme interessanti nell’annata cinematografica: Andrea Osvart, protagonista di Maternity Blues, diretto da Fabrizio Cattani, applaudito all’ultima Mostra di Venezia, e Andrea Bosca che ha confermato proprio quest’anno la sua sensibilità di interprete ne Gli Sfiorati di Matteo Rovere e soprattutto in Magnifica presenza di Ferzan Ozpetek.
I due attori riceveranno il premio a Taormina, al Teatro Antico, nella serata dei Nastri d’Argento. E nella stessa sera una menzione speciale andrà ai “ragazzi” dell’anno: Filippo Pucillo, protagonista di Terraferma di Emanuele Crialese, e Filippo Scicchitano, la rivelazione di Scialla! di Francesco Bruni.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy