Paradiso? Sulle nuvole

Dalla musica al cinema "per caso: avevo una storia in testa", dice il cantante ex Thegiornalisti. Che esordisce dietro la macchina da presa dirigendo Barbara Ronchi e Marco Cocci. Nelle sale dal 26 al 28 aprile
Paradiso? Sulle nuvole
Sulle Nuvole_di_T Paradiso_B Ronchi-T Paradiso-M Cocci_Photo Credit Image courtesy of Warner_Photo by Riccardo Ghilardi__DSC2612

Dal palco al grande schermo, anzi dietro la macchina da presa, Tommaso Paradiso, l’ex dei Thegiornalisti, debutta al cinema con una storia d’amore e musica. La sua opera prima s’intitola Sulle nuvole, e sarà nelle sale il 26, 27 e 28 aprile distribuita da Warner Bros Pictures, e racconta la storia di Nic Vega (Marco Cocci), un noto cantante con un grande successo alle spalle e ora in grande difficoltà perché privo di ispirazioni. Ritornare, o meglio ripiombare, nella vita di Francesca, da lui soprannominata Franca (Barbara Ronchi), il suo amore più grande e la sua musa, lo aiuterà a superare questo momento critico della sua carriera.

Prodotto da Warner Bros. Entertainment Italia e Cinemaundici e scritto dallo stesso Tommaso Paradiso insieme a Chiara Barzini e Luca Infascelli, il film è senza dubbio in parte autobiografico. “C’è stata e c’è una Franca. Anzi, ci sono state diverse Franca nella mia vita”, rivela Paradiso che ha firmato anche la colonna sonora, nella quale sono presenti alcuni brani (tra cui Sulle nuvole che dà il titolo al film) del suo primo album da solista Space Cowboy, uscito lo scorso 4 marzo.

“C’è sempre una musa dietro una canzone- prosegue-. Nel caso di Nic è una donna perché lui dopo aver perso il suo grande amore non riesce più a scrivere nulla. Ma può anche essere un soffio di vento o qualsiasi altra cosa. Volevo far capire che dietro alla produzione artistica c’è sempre una forte motivazione che dà la spinta. Io personalmente credo molto nelle relazioni e dipendo molto dagli altri”.

Sulle nuvole

Sulle Nuvole_di_Tommaso Paradiso_Marco Cocci e Barbara Ronchi_Photo Credit Image courtesy of WB_Photo by Riccardo Ghilardi

Il suo passaggio dalla musica al cinema è avvenuto per caso (“avevo una storia in testa”) e senza  pretese, ma è stato lievemente traumatico. “Nella musica mettiamo molta pancia e irrazionalità- racconta-. Un disco può essere anche essere prodotto solo da due persone. Intorno a un film invece c’è una baraonda di gente. Il lavoro di regia per me è stato più complicato. Sei super responsabile, non solo di te stesso, ma di qualunque cosa dalle location ai dialoghi”.

E Barbara Ronchi, nei panni di Francesca-Franca, dice: “Tommaso era sempre entusiasta sul set e mi ha fatto sempre sentire brava e sicura. Qui interpreto una donna realizzata nel lavoro e che sta bene con la sua famiglia finché nella sua vita non arriva Nic dal nulla, il suo ex grande amore, che, come uno spillo sottopelle, ricomincia a pulsare. Girando questo film mi sono risentita come quando ero giovane, sulle nuvole appunto. Mi sentivo potente, libera e innamorata. Sentivo che tutto era possibile. E la mia aspirazione è che, anche da grandi, uno possa ritrovare quella potenza e quell’immortalità che sente all’età di venticinque anni”.

“Io non ho quasi mai i piedi per terra e sto sempre sulle nuvole – dice Marco Cocci, che è anche frontman della rock band Malfunk – . Nic è uno che cerca in Franca l’equilibrio e la felicità e si rende conto di aver perso il suo grande amore per egocentrismo”.

Infine Tommaso Paradiso, che ha confessato di essere un grande fan dei musicarelli (“quelli con Gianni Morandi, Nino D’Angelo, Al Bano, film che mi danno un senso di malinconia”) e che nel suo film ha anche brevemente omaggiato il cantautore Piero Ciampi (“un mio vecchio amore, un rock’n roll scapestrato”), conclude: “La musica tira fuori tutto quello che sono. Sono stato sempre molto sincero in quel che scrivo nelle canzoni. Nel caso di Nic tira fuori dei mostri che lui ha dentro. Tanti musicisti e cantanti, e in generale tanti artisti, purtroppo sono morti giovani. Ma il mondo della musica non è solo autodistruttivo”.

Nel cast oltre ai due protagonisti Marco Cocci e Barbara Ronchi, anche Paolo Briguglia, Sergio Romano, Bettina Giovannini e tante star della musica italiana come Gianni Morandi, Fiorella Mannoia, Aiello, Max Pezzali e Franco126.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy