#iorestoinSALA!, doc sul CERN

Venerdì 8 gennaio in streaming Almost Nothing. CERN: la scoperta del futuro. Con presentazione live dei registi e degli scienziati Andrea Latina e Daniel Figueroa
#iorestoinSALA!, doc sul CERN

Continuano nel nuovo anno gli eventi speciali firmati #iorestoinSALA! Si comincia venerdì 8 gennaio con la proiezione streaming – in collaborazione con la I Wonder Pictures – di ALMOST NOTHING. CERN: LA SCOPERTA DEL FUTURO, documentario diretto da Anna De Manincor e il collettivo artistico Zimmerfrei che ci porta a conoscere l’istituto di ricerca diretto dall’italiana Fabiola Gianotti: cioè l’Organizzazione europea per la ricerca nucleare di Ginevra (CERN).

A presentare il film venerdì 8 alle 20.30 in diretta live i registi e gli scienziati Andrea Latina, fisico sperimentale e uno dei responsabili del Cineclub del CERN, e Daniel Figueroa, fisico teorico, collaboratore del CERN e ora all’IFIC (Institut de Fisìca Corpuscular) di Valencia, Spagna.

ALMOST NOTHING. CERN: LA SCOPERTA DEL FUTURO  è un’opera ipnotica e ironica, un’immersione in un luogo fuori dallo spazio e dal tempo dove si va alla costante ricerca di entrambi, parlandone di fronte a un caffè. Se vi siete mai chiesti dove siano state concepite alcune fra le innovazioni tecnologiche più importanti per l’uomo, la risposta è infatti “in una caffetteria”. In particolare, nella caffetteria del CERN, l’Organizzazione europea per la ricerca nucleare. Sul confine tra la Francia e la Svizzera, il CERN non è solo il più grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle, ma una vera e propria cittadella, dove menti brillanti da tutto il mondo si confrontano ogni giorno per cambiare, letteralmente, le sorti dell’umanità.

Dagli aneddoti sulle scoperte più audaci – come una cosetta che si chiama World Wide Web – alla prima fotografia non scientifica apparsa in rete, un ritratto della girl band ufficiale del CERN (Les Horribles Cernettes, ça va sans dire) che senza volerlo aprì la strada a tutti i social network, ALMOST NOTHING. CERN: LA SCOPERTA DEL FUTURO osserva con passione e ironia una comunità scientifica al lavoro.

Fabiola Gianotti (Roma, 29 ottobre 1960) è una fisica italiana, dal gennaio 2016 direttrice generale del CERN di Ginevra. Tra i vari riconoscimenti a lei assegnati ricordiamo, nel 2013, il Premio Nonino con la seguente motivazione: «Il premio Nonino premia in lei l’eccellenza di una ricerca che ha un potenziale immenso, ma purtroppo è spesso umiliata nel nostro paese», e il Premio Enrico Fermi dalla Società italiana di fisica.

ALMOST NOTHING – CERN: LA SCOPERTA DEL FUTURO

diretto da Anna de Manincor e dal collettivo Zimmer Frei
Italia, Francia, Belgio 2018, 87′

 

#iorestoinsala

8 gennaio 2021

Biglietto € 4,99

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy