Freaks Out, la sfida di Mainetti

"Ambientare sullo sfondo della pagina più cupa del Novecento un film che fosse racconto d’avventura, romanzo di formazione e riflessione sulla diversità", dice il regista. In concorso a Venezia 78
Freaks Out, la sfida di Mainetti
Freaks Out

Roma, 1943: Matilde, Cencio, Fulvio e Mario vivono come fratelli nel circo di Israel. Quando Israel scompare misteriosamente, i quattro “fenomeni da baraccone” restano soli nella città occupata dai nazisti. Qualcuno però ha messo gli occhi su di loro, con un piano che potrebbe cambiare i loro destini… e il corso della Storia.

Freaks Out nasce da una sfida: ambientare sullo sfondo della pagina più cupa del Novecento un film che fosse insieme un racconto d’avventura, un romanzo di formazione e – non ultima – una riflessione sulla diversità. Per farlo ci siamo avvicinati alla Roma occupata del 1943 con emozione e rispetto, ma allo stesso tempo abbiamo dato libero sfogo alla fantasia: sono nati così i nostri quattro freak, individui unici e irripetibili, protagonisti di una Storia più grande di loro. (Gabriele Mainetti).

Freaks Out

Gabriele Mainetti (Roma, 1976) è un regista, attore, compositore e produttore cinematografico. Dopo aver realizzato i corti Basette, selezionato al Festival di Locarno, e Tiger Boy, entrato nella shortlist della nomination all’Oscar, nel 2015 dirige Lo chiamavano Jeeg Robot, prodotto dalla sua Goon Films e vincitore – tra gli altri riconoscimenti – di 7 David di Donatello, 2 Nastri d’argento, 4 Ciak d’oro e del Globo d’oro. Freaks Out è il suo secondo lungometraggio.

Il film è interpretato da CLAUDIO SANTAMARIA, AURORA GIOVINAZZO, PIETRO CASTELLITTO, GIANCARLO MARTINI, con la partecipazione di GIORGIO TIRABASSI, con MAX MAZZOTTA e FRANZ ROGOWSKI. Soggetto originale di NICOLA GUAGLIANONE, sceneggiatura di NICOLA GUAGLIANONE e GABRIELE MAINETTI.

Prodotto da GOON FILMS, LUCKY RED e RAI CINEMA, Freaks Out sarà nelle sale dal 28 ottobre con 01 distribution.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy