Fratelli d’Argentina

Dal 31 maggio al 4 giugno il cinema della nazione sudamericana festeggia i 150 anni d'Italia: al Farnese Persol di Roma, con un incontro sulle coproduzioni
24 Maggio 2011
Fratelli d’Argentina

La rassegna cinematografica “Il Cinema Argentino festeggia i 150 anni d’Italia” si svolgerà dal 31 maggio al 4 giugno presso il Cinema Farnese Persol di Roma. Il programma della manifestazione prevede la proiezione di 9 lungometraggi (in lingua originale con sottotitoli in italiano) particolarmente significativi per cogliere l’atmosfera e la cultura di uno dei più importanti e vitali paesi del Sudamerica, un’occasione importante per conoscere il cinema argentino contemporaneo e per riscoprire il profondo legame tra i due Paesi.
Promossa dall’Ambasciata della Repubblica Argentina in Italia e l’INCAA – Instituto Nacional de Cine y Artes Audiovisuales, in collaborazione con il RIFF – Rome Independent Film Festival, la rassegna inizia martedì 31 maggio alle ore 19.30 con un incontro sul tema delle coproduzioni Italo-argentine a cui parteciperanno l’Ambasciatore della Repubblica Argentina in Italia, Torcuato Di Tella, Gonzalo Sabatè, Consigliere Economico e Commerciale dell’Ambasciata, Liliana Mazure e Bernardo Bergeret, rispettivamente Presidente e Responsabile dei Rapporti Internazionali dell’INCAA, l’Amministratore Delegato di Cinecittà Luce, Luciano Sovena, i produttori vincitori del fondo di sviluppo Cinecittà Luce-INCAA, Mario La Torre, docente dell’Università Sapienza e consulente del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
Sarà presente Vanesa Villafane, attrice argentina conosciuta in Italia per aver lavorato in televisione (Squadra AntimafiaDistretto di PoliziaBoris) e al cinema con Pupi Avati e Davide Marengo.
Il film d’apertura, sempre martedi 31 maggio alle ore 20.30 è Belgrano, sulla figura dell’eroe dell’indipendenza argentina (di origini italiane) per la regia di Sebastián Pivotto e con Pablo Rago (nel ruolo di Manuel Belgrano), Valeria Bertuccelli, Pablo Echarri, Paula Reca, Guillermo Pfening. Tra i produttori del film Juan José Campanella, vincitore dell’Oscar al miglior film straniero del 2010 con Il segreto dei suoi occhi.
Tra gli altri film selezionati per la rassegna, alcune tra le opere argentine più significative degli ultimi anni: Aniceto, diretto da Leonardo Favio, versione moderna del suo cult degli anni ’60, è stato candidato al premio Goya 2008; Un novio para mi mujer di Juan Taratuto, campione d’incassi nel 2008, in Argentina la commedia ha vinto numerosi premi soprattutto per le interpretazioni di Valeria Bertuccelli e Adrian Suar.
Altri film attesi sono La mirada invisible di Diego Lerman, la commedia Igualita a mi di Diego Kaplan (film argentino più visto nel 2010), Eva Peron di Juan Carlos Desanzo, risposta alle pellicola USA di Alan Parker (Evita) e El hombre de al lado di Mariano Cohn e Gastòn Duprat (già artefici de El artista), accolto con enorme favore al Sundance 2010, dove ha vinto il premio per la migliore fotografia.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy