È morto Detto Mariano

Compositore e arrangiatore tra i più importanti della musica italiana, scompare a 82 anni per le conseguenze del Coronavirus. Sue le colonne sonore dei film con Celentano e Pozzetto, ma anche di Amore tossico
È morto Detto Mariano
Edwige Fenech e Adriano Celentano in Asso

A 82 anni scompare il musicista Detto Mariano. Nato a Monte Urano (Fermo) nel 1937, il compositore, all’anagrafe Mariano Detto, è morto questa notte, in seguito ai peggioramenti dovuti al Covid-19.

Tra gli anni Sessanta e Settanta, è l’arrangiatore di tutte le incisioni di Adriano Celentano e degli artisti del Clan. Scrive le musiche di L’immensità, Canzone e Casa bianca.

Dopo l’allontanamento dal Clan per le divergenze tra Celentano e Don Backy, collabora con Lucio Battisti per gli arrangiamenti di molte canzoni dell’album Emozioni, come Mi ritorni in mente, Acqua azzurra acqua chiara, Dieci ragazze, Fiori rosa, fiori di pesco.

 

Arrangia anche Zingara di Bobby Solo e Iva Zanicchi, Tutta mia la città dell’Equipe 84, Nel sole di Al Bano, L’ora dell’amore e Applausi dei Camaleonti, Un sorriso di Milva, Un amore così grande di Mario Del Monaco.

Si riavvicina a Celentano all’inizio degli anni Settanta, collaborando al primo rap italiano, Prisencòlinensinàinciùsol, e alla colonna sonora di Yuppi du, secondo film da regista del Molleggiato.

Detto Mariano realizza le sigle di molti cartoni animati, tra cui Mazinga, e di programmi televisivi come Drive in.

Alla fine degli anni Settanta diventa uno dei più prolifici autori di colonne sonore del cinema italiano. Dopo aver musicato il debutto di Maurizio Nichetti, Ratataplan, compone gli score di commedie popolari che raggiungono le vette degli incassi nazionali.

Compositore prediletto di Castellano & Pipolo, collabora ancora con Celentano in Qua la mano, Il bisbetico domato e Asso. Sue le colonne sonore di molti film con Renato Pozzetto (Mia moglie è una strega, Culo e camicaRicchi, ricchissimi… praticamente in mutande, La casa stregata, Il ragazzo di campagna, È arrivato mio fratello) e Lino Banfi (Zucchero, miele e peperoncinoLa moglie in vacanza… l’amante in città, Cornetti alla crema, Spaghetti a mezzanotte, l’all-star Grandi magazzini).

 

In questo periodo compone anche le musiche per W la foca, Delitto al ristorante cinese e dei film di Carlo Vanzina I fichissimi, Eccezzziunale veramente, Yuppies.

Ma non si dedica solo alla commedia: è di Detto Mariano la colonna sonora del memorabile Amore tossico, opera prima di Claudio Caligari, e della favola per ragazzi C’era un castello a 40 cani di Duccio Tessari. Ha ricevuto una nomination al David di Donatello nel 1986, per le musiche di Il burbero.

 

 

 

Lascia una recensione

1 Comment on "È morto Detto Mariano"

avatar
più nuovi più vecchi più votati
adriana
Ospite

Per le canzoni di Don Backy, leggere qui la vera storia di chi le ha scritte:
https://www.facebook.com/don.backy.39/posts/1450266198480800

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy