CSC, 80 anni e non sentirli

Centro Sperimentale: una mostra, una rassegna di film e tanti incontri alla Casa del Cinema. Dal 19 settembre
CSC, 80 anni e non sentirli

Da lunedì 19 settembre fino al 28 novembre prossimo alla Casa del Cinema, il Centro Sperimentale di Cinematografia mette in mostra se stesso, per raccontarsi e raccontare non solo il cinema italiano, ma anche i mutamenti storici e culturali dell’Italia.

Dal 1935 ad oggi il Centro Sperimentale di Cinematografia è una fucina di leve non soltanto di registi, ma anche di attori e attrici, sceneggiatori, costumisti, autori della fotografia, montatori, fonici e tutti coloro che sono responsabili a vario titolo della creazione dell’opera cinematografica e ne sono perciò autori.

Corpi, volti, luoghi che non solo descrivono i gusti divistici delle diverse epoche e che vengono ben testimoniati dalla mostra allestita per l’occasione ma anche proiezioni di saggi di diploma, esercitazioni e lungometraggi.  Come in un gioco di scatole cinesi, le stesse durate delle immagini in movimento del CSC possono variare a seconda della gestione e dell’indirizzo dato dai vari presidenti che si sono avvicendati nel corso degli anni: dal cortometraggio, al medio metraggio, al lungometraggio per poi tornare a essere corto.

Ogni appuntamento sarà accompagnato dall’incontro con gli allievi che ci racconteranno, in una sorta di “soggettiva libera indiretta”, il “loro” Centro Sperimentale di Cinematografia, utile tassello per arricchire quel grande mosaico che è la storia del cinema. Guardare il passato per proiettarsi nel futuro. Perché come l’avvento del cinema ha costretto il romanzo dell’ottocento a ridefinire i propri confini narrativi, sospingendo l’opera letteraria verso territori poco esplorati di una interiorità inafferrabile dall’occhio della cinepresa, così oggi è il cinema a dover ripensare gli ambiti della sua narrazione sotto la spinta prepotente della serialità, sperimentando sintesi espressive nuove.

Per il presidente Stefano Rulli i festeggiamenti degli 80 anni del Centro Sperimentale di Cinematografia alla Casa del Cinema, che cominciano a settembre e che proseguiranno per tutto il mese di ottobre e di novembre, vogliono idealmente anche inaugurare una felice sinergia tra due importanti istituzioni nella promozione e diffusione del cinema italiano.

Il programma:

Lunedì 19 Settembre    1935 – 1945

ore 15.30 Caccia tragica di Giuseppe De Santis (1946, 90′)

ore 17.30 Cronaca di un amore di Michelangelo Antonioni (1950, 102′)

 ore 20.00 Breve presentazione degli 80 anni del Centro Sperimentale di Cinematografia

con Stefano Rulli e Caterina d’Amico

Al centro del cinema (2015, 57′)

Processo alla città di Luigi Zampa (1952, 108′) Copia restaurata dalla Cineteca Nazionale

Lunedì 26 Settembre   1945 – 1955

ore 15.30 Ragazzi di Trastevere di Umberto Lenzi (1956, 40′)

a seguire La villeggiatura di Marco Leto (1973, 112′)

ore 18.30 Passeggiata di buon mattino di Folco Quilici (1952, 17′)

a seguire Gli sbandati di Francesco Maselli (1955, 78′)

 ore 20.30 Incontro con Fernando Birri, Luigi Di Gianni

Immagini popolari siciliane sacre di Fernando Birri e Mario Verdone (1954, 9′)

Immagini popolari siciliane profane di Fernando Birri e Mario Verdone (1954, 11′)

Artisti stranieri in Italia – Castagnino ’65 Diario romano di Fernando Birri (1965, 12′)

L’arresto di Luigi Di Gianni (1954, 32′)

Venerdì 30 Settembre     1955 – 1965

ore 20.00  Étude di Istvan Gaal (1961, 7′)

a seguire

Danza macabra di Gustavo Dahl (1962, 8′)

Uno due tre di Emidio Greco (1966, 25′)

ore 21.00 Incontro con Silvano Agosti

Requiem di Silvano Agosti (1961, 13′)

La veglia di Silvano Agosti (1962, 24′)

Il giardino delle delizie di Silvano Agosti (1967, 88′)

Lunedì 3 Ottobre    1955 – 1965

ore 16.00 Il nemico di Gianfranco Mingozzi (1958, 28′)

a seguire  Erostrato di Roberto Faenza (1965, 38′)

ore 17.30 Ginepro fatto uomo di Marco Bellocchio (1962, 44′)

a seguire

I pugni in tasca di Marco Bellocchio (1965, 109′)

La battaglia di Liliana Cavani (1961, 32′)

ore 21.00 Incontro con Marco Bellocchio, Liliana Cavani, Roberto Faenza

Francesco d’Assisi di Liliana Cavani (1966, 115′)

Lunedì 10 Ottobre   1965 – 1975

ore 16.00 Fuori campo di Peter Del Monte (1969, 81′)

ore 18.00 Il canto d’amore di Alfred Prufrock di Nico D’Alessandria (1967, 20′)

a seguire L’imperatore di Roma di Nico D’Alessandria (1988, 89′)

ore 20.30 Incontro con Carlo Verdone

Un sacco bello di Carlo Verdone (1980, 96′)

Lunedì 24 Ottobre    1975-1985

ore 20.00 Aldis di Giuseppe M. Gaudino (1983, 43′)

a seguire Anita di Isabella Sandri (1985, 15′)

ore 21.00 Incontro con Giuseppe M. Gaudino e Isabella Sandri

Giro di lune tra terra e mare di Giuseppe M. Gaudino (1997, 126′)

Lunedì 31 Ottobre    1975-1985

ore 16.00 L’origine della notte e della luna di Enrique Butti, Matilda Dixon, Tano Giuffrida, Adriana Moltedo, Vanna Paoli, Susanna Tamaro (1978, 12′)

a seguire

Riflesso condizionato di Francesca Archibugi (1982, 22′)

La guerra appena finita di Francesca Archibugi ( 1983, 16′)

Tu sei differente di Alberto Taraglio (1985, 40′)

Traum di Alberto Catinari (1985, 12′)

Professione regista di Federico Bruno, Giovanni Gervasi, Enzo Mancuso, Marco Melato, Paolo Rossato, Angelo Sonnino, Marco Vitangeli, Johannes Yemane (1978, 50′)

ore 19.00 Il caricatore di Eugenio Cappuccio, Massimo Gaudioso, Fabio Nunziata (1996, 90′)

ore 21.00 Incontro con Stefano Reali

Freezer di Stefano Reali e Ugo Fabrizi Giordani (1980, 32′)

Laggiù nella giungla di Stefano Reali (1988, 109′)

Venerdì 4 Novembre   1985-1995

ore 16.00 Cesare Cadabra di Andrea Aurigemma, Fausto Brizzi, Alberto Vendemmiati  (1994, 87′)

ore 18.00 La bella vita di Paolo Virzì (1994, 98′)

a seguire

Cronaca fedele di un amore a lieto fine di Gabriele Muccino (1991, 9′)

ore 20.00 Frammenti di Sapienza di Paolo Franchi (1995, 20′)

a seguire Sintonie notturne di Massimo Martella (1987,33′)

ore 21.00 Incontro con Fausto Brizzi, Gianni Zanasi

Le belle prove di Gianni Zanasi (1992, 27′)

Nella mischia di Gianni Zanasi (1995, 85′)

Lunedì 28 Novembre  1995-2015

ore 16.00 Prima della fucilazione di Salvatore Mereu (1999, 18′)

a seguire

Chi ci ferma più di Claudio Cupellini (2003, 18′)

Nastassia di Francesco Munzi (1996, 9′)

ore 17.30 Uomini e zanzare di Susanna Nicchiarelli (2004, 61′)

a seguire

Il giorno che ho ucciso il mio amico soldato di Costanza Quatriglio (1999, 16′)

Looking Death Window di Alessandro Rak (1999, 9′)

Mistero e passione di Gino Pacino di Edoardo De Angelis (2006, 22′)

Dora di Sergio Basso (2007, 19′)

L’ordine provvisorio di Valerio Mieli (2007, 18′)

Giganti di Fabio Mollo (2007, 27′)

I capelli della sposa di Marco Danieli (2007, 24′)

ore 20.30 Incontro con

Enrico Maria Artale, Claudio Cupellini, Marco Danieli, Edoardo De Angelis, Piero Messina, Valerio Mieli, Francesco Munzi, Susanna Nicchiarelli, Costanza Quatriglio, Fulvio Resuleo, Ivan Silvestrini

Avevamo vent’anni di Ivan Silvestrini (2009, 31′)

Il respiro dell’arco di Enrico Maria Artale (2011, 11′)

Terra di Piero Messina (2011, 23′)

Lievito madre di Fulvio Resuleo (2014, 16′)

Lascia una recensione

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy