Box Office, il ruggito di Mia e il leone bianco

La tenera amicizia raccontata da Gilles de Maistre in testa agli incassi con quasi 2 milioni di euro. Secondo Glass, terzo Non ci resta che il crimine
Box Office, il ruggito di Mia e il leone bianco

Cambio al vertice del box office. Nelle prime due posizioni troviamo due new entry: Mia e il leone bianco, con 1.929.892 euro (4.801 euro di media copia) e Glass di M. Night Shyamalan, con 1.843.531 euro.

Scende così al terzo posto Non ci resta che il crimine di Massimiliano Bruno, che incassa comunque altri 1.241.943 euro e porta a 3.654.643 euro gli introiti complessivi.

Resta stabile in quarta posizione Bohemian Rhapsody: con 964.847 euro il biopic su Freddie Mercury porta a 26.426.241 euro gli incassi complessivi.

Entra al quinto posto L’agenzia dei bugiardi di Volfango De Biasi, con 893.223 euro, mentre Aquaman scende in sesta posizione con 864.559 euro (10.099.239 euro totali).

Anche Ralph Spaccainternet perde qualche posizione ed è settimo con 844.408 euro (10.072.320 euro complessivi), mentre in ottava posizione troviamo l’altra nuova uscita del weekend, Maria Regina di Scozia, con 767.130 euro.

Al nono posto scende Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità con 558.943 euro e 3.414.937 euro totali, con City of Lies in decima posizione (338.418 euro).

Lascia una recensione

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy