Box office a pezzi

Incassi disastrosi: - 47% sul 2017. In testa ancora il sequel di Mamma mia!, migliore media per schermo Un affare di famiglia, flop La profezia dell'armadillo
Box office a pezzi

Box office disastroso, incassi dimezzati rispetto all’analogo weekend del 2017: – 47,31%. La nuova stagione parte assai male, sicché per mantenere la prima posizione della classifica Cinetel bastano 676.251 euro, rastrellati da Mamma mia! Ci risiamo (2.518.151 euro in due settimane).

Cinque le new entry in top 10: The Equalizer 2, con Denzel Washington, è terzo con 549k; il flop americano Gotti – Il primo padrino da noi se la cava, è quarto con 530.529 euro; ottavo, con la migliore media per schermo: 2.810 euro, la Palma d’Oro dell’ultimo festival di Cannes, Un affare di famiglia, del giapponese Kore-eda Hirokazu, che totalizza 236.065 euro; nono Sulla mia pelle, con Alessandro Borghi per Stefano Cucchi, che incassa nel weekend 13 – 16 settembre 200.204 euro (dal mercoledì 12 244.479 euro), segnando la seconda media per schermo: 2.383; fanalino di coda il tribolato adattamento da Zerocalcare, La profezia dell’armadillo, che incassa appena 147.061 con la media per copia – la peggiore della top 10 – di 831 euro.

Completano le prime dieci posizioni: Hotel Transylvania 3: Un vacanza mostruosa, secondo nel weekend per complessivi 11.468.457 euro; Mission: Impossible – Fallout, quinto con 472k e 4.649.053 euro totali; Slender Man, sesto con 348k; Resta con me, settimo con 306k.

Lascia una recensione

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy