Arriva I Wonderfull

Dal 21 dicembre online una library di trentaquattro titoli dal catalogo I Wonder. "Il mercato italiano dovrebbe inventare delle soluzioni prima che arrivino cose precotte dalle major americane" dice Andrea Romeo
17 Dicembre 2020
In evidenza, Streaming
Arriva I Wonderfull

Una library di trentaquattro titoli. Parte così la piattaforma IWonderfull, annunciata oggi dalla casa di distribuzione I Wonder Pictures. Dal 21 dicembre (al link www.iwonderfull.it) sarà possibile accedere alla vasta offerta di film al prezzo di noleggio di 4,99 euro. In più ogni giovedì ci sarà un nuovo titolo in catalogo (2,99 euro) e anche un inedito (al prezzo di 7,99 euro).

Non solo streaming, I Wonder Pictures ha ribadito infatti la centralità della sala e in linea con questo la distribuzione bolognese ha annunciato anche alcuni titoli che andranno sul grande schermo quando i cinema riapriranno. Un nuovo film ogni due settimane. Tra i più attesi: la narcocommedia La Padrina-Parigi con Isabelle Huppert; Il Discorso Perfetto del francese Laurent Tirard, presentato con grande successo all’ultima Festa del Cinema di Roma; il biopic sul giovane David Bowie Stardust; il Leone d’Argento Gran Premio della Giuria alla Mostra del cinema di Venezia Nuevo Orden di Michel Franco; La Fine Fleur di Pierre Pinaud; Allons Enfants di Giovanni Aloi; il film che rappresenterà la Polonia agli Oscar 2021 Non cadrà più la neve di Malgorzata Szumowska e Michel Englert; Nilde Iotti, il tempo delle donne di Peter Marcias con Paola Cortellesi; Volami via di Christophe Barratier, la nuova commedia degli autori di Quasi Amici; la commedia demenziale Mandibules di Quentin Dupieux e infine 200 metri, l’opera prima di Ameen Nayfeh vincitore a Venezia 2020 delle Giornate degli Autori e candidato a rappresentare la Giordania agli Oscar.

Isabelle Huppert in La padrina © Guy Ferrandis

Ma vale la pena alimentare le piattaforme nell’attesa della riapertura delle sale? “La piattaforma è uno strumento per condividere. Negli ultimi dodici mesi si è aperta questa nuova opportunità. Come distributori abbiamo chiesto al governo di non fare aperture frettolose delle sale e chiusure improvvise perché queste danneggiano ancora di più l’intero settore. Non sappiamo cosa ci riserva il futuro. Ci sono tante variabili non calcolabili. Disney, Universal, ognuno di noi sta facendo il suo gioco, diverso l’uno dall’altro. Penso che il mercato italiano dovrebbe inventare delle soluzioni prima che arrivino cose precotte dalle major americane”, risponde Andrea Romeo (I Wonder Pictures), convinto comunque che ci saranno spettatori nelle sale aldilà delle piattaforme.

E Gianluca Guzzo, presidente di Mymovies, partner tecnologico della piattaforma, spiega: “Siamo partiti da una situazione di emergenza e per stare vicini al nostro pubblico abbiamo deciso di mettere un po’ di film in streaming. Penso che le sale, quando riapriranno, saranno piene perché l’offerta che stiamo facendo forma un nuovo pubblico e lo tiene attivo”. E poi sulle varie piattaforme, come Miocinema, #iorestoinsala e così via, precisa: “Non sono tante piattaforme. E’ un unico hub che definisce una serie di linee editoriali. Il grande vantaggio è l’unione di tutti. Una collaborazione che raccoglie un’utenza importante e che diventa una risorsa per tutti”. Infine mostra qualche dato: “Fino ad oggi ci sono stati 400mila utenti e il totale degli incassi, che poi andrà ai vari festival che hanno partecipato, ammonta a più di 400mila euro. La maggior parte dei festival ha incassato di più o lo stesso quantitativo di quelli in presenza e questo vuol dire che il prossimo anno potremo raddoppiare la portata con i festival online e in presenza. E’ stato un successo di utenza e di interesse”.

Johnny Flynn in Stardust

Ogni settimana un film diventerà protagonista a 2,99 euro. Per il lancio inaugurale il “film della settimana” sarà Searching for a Sugar Man, doc del 2013 sul cantautore statunitense Sixto Rodriguez. Dal 24 dicembre sulla piattaforma ci sarà il film della settimana Dio esiste e vive a Bruxelles, la commedia di Jaco Van Dormael campione d’incassi; l’inedito Family RomanceLLC di Werner Herzog, bellissimo affresco sulla solitudine dell’uomo moderno nella società giapponese e il nuovo arrivo del catalogo Christo – Walking on Water, documentario sulla realizzazione della grande opera sul lago d’Iseo dell’artista recentemente scomparso.

Il listino spazierà dai documentari ai biopic, dalle commedie francesi delicatessen al cinema italiano e ogni film sarà arricchito da contenuti continuamente aggiornati, testimonianze degli autori e approfondimenti extra e gratuiti.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy