Andiamo al MAXXI

"Retrospettive e anteprime correlate con le Mostre", dice il curatore Mario Sesti. Che annuncia un omaggio a Christopher Nolan, una maratona doc National Geographic e Home Beirut. Ma non solo
Andiamo al MAXXI

“La sinergia con il territorio e con le istituzioni è un punto di forza per noi, che ogni anno cerchiamo di presentare un programma rinnovato e adatto a ogni tipo di pubblico”. Così Piera Detassis, Presidente della Fondazione Cinema per Roma, presenta la sesta edizione di Cinema al Maxxi. La novità è la sezione Extra Doc Festival, un concorso di dodici documentari da riscoprire, di cui alcuni inediti.

La giuria assegnerà due riconoscimenti: il premio Extra Doc CityFest al miglior documentario inedito, che riceverà una somma di diecimila euro e, tra i documentari già passati in altre manifestazioni, il premio Extra Miglior Documentario Italiano, che sarà proiettato in alcune sale del circuito Cityplex della Filmauro.

 

“Che cos’è il cinema all’interno dell’arte contemporanea? Questa è la domanda che ci siamo posti. La nostra idea è di organizzare retrospettive e anteprime, cercando di correlarli con le mostre del Maxxi. Sono un binomio che non si può dividere e così quest’anno abbiamo organizzato tre diverse proposte cinematografiche che si affiancano alle esposizioni”, spiega Mario Sesti, Curatore di Cinema al Maxxi.

 

Le proposte sono:

GRAVITY: un omaggio a Christopher Nolan, in occasione dell’esposizione Gravity. Immaginare l’Universo dopo Einstein, che si terrà fino al prossimo 29 aprile. Il programma prevede la proiezione di otto film del regista che più di ogni altro ha “reinterpretato” la relatività al cinema, dall’esordio con Following a Inception, da Memento fino a Interstellar e Dunkirk.

NATIONAL GEOGRAPHIC: una maratona di documentari provenienti dalla library di una delle più importanti e autorevoli istituzioni scientifiche al mondo. L’iniziativa è sempre correlata a Gravity. Immaginare l’Universo dopo Einstein.

HOME BEIRUT: collegata alla mostra Home Beirut. Sounding the Neighbors, aperta al pubblico fino al prossimo 20 maggio. Cinema al MAXXI proietterà cinque film d’autore, da Ari Folman a Denis Villeneuve, che hanno Beirut come luogo geopolitico e simbolico.

Per quanto riguarda gli incontri col pubblico, ci saranno Luciano Ligabue, Gabriele Muccino e Rezo Gigineishvili.

Alice nella città, la sezione parallela e autonoma della Festa del Cinema di Roma, prosegue la sua collaborazione col Maxxi. “Proponiamo alcuni film d’animazione da riscoprire, che sono stati molto poco in programmazione. Sono storie per famiglie. Ma vogliamo anche proseguire il nostro lavoro con le scuole, portando il cinema in città. Quest’anno arriva anche la giornata EFA, di cui siamo molto fieri, che ci aiuterà a riportare i ragazzi in sala”, spiega Fabia Bettini, direttore artistico con Gianluca Giannelli di Alice nella Città.

Lo YOUNG AUDIENCE FILM DAY si terrà il 6 maggio e sarà una giornata interamente dedicata al cinema europeo per i giovani, durante la quale la giuria composta da ragazzi dai 12 ai 14 anni vedrà i 3 film nominati dalla commissione dell’European Film Academy e ne decreterà il vincitore. L’evento si svolge in contemporanea in 44 città di 33 Paesi diversi.

Per informazioni: www.maxxi.art | www.romacinemafest.it | #CityFest

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy