Alice abita sempre qui

"I giovani sono il futuro, ma gli adulti devono essere coinvolti per capire l'importanza delle nuove generazioni", dice Gianluca Giannelli. Che insieme a Fabia Bettini presenta la XV edizione della sezione autonoma e parallela della Festa di Roma
Alice abita sempre qui
The Breadwinner

“I giovani sono il futuro, ma non dobbiamo rivolgerci solo a loro. Gli adulti devono essere coinvolti nel nostro programma per capire l’importanza delle nuove generazioni. I film raccontano le difficoltà di molte famiglie contemporanee e i protagonisti devono essere coraggiosi per non soccombere, come nelle fiabe. Serve un carattere forte per sconfiggere i mostri della vita. I ragazzi di queste storie vogliono ribellarsi, andare oltre le regole e costruirsi un mondo tutto loro”.

Così il direttore Gianluca Giannelli introduce la conferenza di presentazione del programma ufficiale della XV edizione di Alice nella Città, sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma che si svolgerà dal 25 ottobre al 5 novembre. Presenta anche Fabia Bettini, co-direttore artistico di Alice nella Città.

“Il Concorso si apre con The Breadwinner, un evento in collaborazione con la Festa del Cinema di Roma. È un film di animazione molto profondo, prodotto anche da Angelina Jolie, e siamo molto emozionati. Ci saranno importanti proiezioni Fuori Concorso, come Mazinga Z Infinity e un altro film che scopriremo martedì. Le novità saranno molte: da Capitan Mutanda – Il film a Paddington 2. Nella sezione Young Adult ci divertiremo con i The Jackal e il loro Addio fottuti musi verdi. Siamo anche felici di annunciare due masterclass. La prima con Dakota Fanning, in Concorso con Please Stand By, in anteprima internazionale, e la seconda, a sorpresa, con Orlando Bloom, protagonista di Romans, che affronta un tema scottante come la pedofilia”, spiega Fabia Bettini.

Please Stand By

In Concorso troviamo undici film, con uno ancora da svelare:

  • Please Stand By di Ben Lewin
  • Menina di Cristina Pinheiro
  • End of Summer di Quan Zhou
  • And Then I Go di Vincent Grashaw
  • The Breadwinner di Nora Twomev
  • Dreams By The Sea di Sakaris Stora
  • The Changeover di Miranda Harcourt e Stuart McKenzie
  • Giant Don’t Exist di Chema Rodriguez
  • Porcupin Lake di Ingrid Veninger
  • Tomorrow and Thereafter di Noemie Lvosvsky
  • The Best Of All Worlds di Adrian Goiginger

Fuori Concorso sarà anche proiettato Beyond the Sun, film fortemente voluto da Papa Francesco e girato tra l’Argentina e Città del Vaticano. Per quanto riguarda le serie televisive, per la Giornata Legalità ci sarà Camorriste con una roundtable a seguire. “Ricordo anche la web-series Skam di Julie Andem, che mi ha emozionato tantissimo per il suo modo di raccontare i problemi dell’adolescenza”, aggiunge Giannelli.

 

 

Al Cinema Admiral di Piazza Verbano si svolgerà Alice Panorama, con undici titoli a cui si aggiungono i nove lungometraggi selezionati dai ragazzi di Alice Kino Panorama Italia. Ci sarà spazio anche per i corti. La Giuria che si occupa di consegnare il Premio Camera d’Oro Taodue per la migliore opera prima/seconda è composta da: Trudie Styler, Barbara Bobul’ová, Marco Danieli, Nicola Guaglianone, Zoe Cassavetes, Andrea Delogu e Camilla Nesbitt.

Appuntamento il 25 ottobre all’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy