100 domeniche, fine riprese

Il nuovo film scritto e diretto da Antonio Albanese, girato a Lecco e dintorni: "Raccontare quella provincia, i suoi sogni, le sue ambizioni, quella straordinaria coesione sociale e umana, è la realizzazione di un sogno che accarezzavo da parecchio tempo"
100 domeniche, fine riprese
100 domeniche - Antonio Albanese - Foto Claudio Iannone

Sono terminate le riprese di 100 DOMENICHE, il nuovo film di ANTONIO ALBANESE. La sceneggiatura del film è scritta da Antonio Albanese e Piero Guerrera

Il film è stato girato a Lecco e dintorni e le riprese hanno avuto una durata di 7 settimane.

Prodotto da Palomar e Leo in collaborazione con Vision Distribution, sarà distribuito in Italia e nel mondo da Vision Distribution.

100 domeniche è interpretato da ANTONIO ALBANESE, LILIANA BOTTONE, SANDRA CECCARELLI, BEBO STORTI, MAURIZIO DONADONI, ELIO DE CAPITANI, con la partecipazione straordinaria di GIULIA LAZZARINI.

100 domeniche – Antonio Albanese e Liliana Bottone – Foto Claudio Iannone

“Con la fine delle riprese di 100 domeniche si conclude un’esperienza umana e professionale che ricorderò per sempre. Un gruppo di lavoro bello e coeso, che ha sposato un progetto condividendone le motivazioni più profonde. Una grande compagnia di attori al servizio di un’idea. Una comunità – che conosco bene, essendoci nato e cresciuto – che ci ha regalato un appoggio incondizionato, discreto e felice. Raccontare quella provincia, i suoi sogni, le sue ambizioni, quella straordinaria coesione sociale e umana, è la realizzazione di un sogno che accarezzavo da parecchio tempo”, ha dichiarato Antonio Albanese.

Antonio Albanese sul set di 100 domeniche – Foto Claudio Iannone

SINOSSI

Antonio, ex operaio di un cantiere nautico, conduce una vita mite e tranquilla: gioca a bocce con gli amici, si prende cura della madre anziana, ha una ex moglie con cui è in ottimi rapporti ed Emilia, la sua unica e amatissima figlia. Quando Emilia un giorno gli annuncia che ha deciso di sposarsi, Antonio è colmo di gioia, può finalmente coronare il suo sogno regalandole il ricevimento che insieme hanno sempre sognato potendo contare sui risparmi di una vita. La banca di cui è da sempre cliente sembra però nascondere qualcosa, i dipendenti sono all’improvviso sfuggenti e il direttore cambia inspiegabilmente di continuo. L’impresa di pagare il matrimonio di sua figlia si rivelerà sempre più ardua e Antonio scoprirà, suo malgrado, che chi custodisce i nostri tesori non sempre custodisce anche i nostri sogni.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy