Marvin

Identità e rinascita secondo la regista Anne Fontaine. Film delicato e toccante, in Orizzonti

Leggi la recensione

FRANCIA 2017
Martin Clément, è nato Marvin Bijou, ma è fuggito dal suo villaggio nei Vosgi e dalla sua famiglia; dalla tirannia del padre e dalla rassegnazione di sua madre. E' fuggito dall'intolleranza e dal rifiuto; dal bullismo che lo ha esposto a tutto ciò che un ragazzo "diverso" come lui ha dovuto sopportare. Contro ogni previsione, Marvin ha finalmente trovato degli alleati. In primo luogo, Madeleine Clément, la preside del collegio che gli ha fatto conoscere il teatro e da cui ha preso il cognome, simbolo della sua salvezza. E poi c'è Abel Pinto, il suo mentore, che lo ha incoraggiato a raccontare sul palcoscenico la sua storia. Marvin è diventato così Martin, un ragazzo deciso a rischiare tutto per creare uno spettacolo che, al di là del successo, completerà la sua trasformazione.
SCHEDA FILM

Regia: Anne Fontaine

Attori: Finnegan Oldfield - Marvin adulto, Grégory Gadebois - Dany, Vincent Macaigne - Abel Pinto, Catherine Salée - Odile, Jules Porier - Marvin bambino, Catherine Mouchet - Madeleine Clément, Charles Berling - Roland, Isabelle Huppert - Se stessa

Sceneggiatura: Anne Fontaine, Pierre Trividic

Fotografia: Yves Angelo

Montaggio: Annette Dutertre

Scenografia: Emmanuel de Chauvigny

Costumi: Elise Ancion

Effetti: Mikael Tanguy, Umedia

Altri titoli:

Reinventing Marvin

Durata: 115

Colore: C

Genere: DRAMMATICO

Produzione: P.A.S. PRODUCTIONS, CINE-@, F COMME FILM

NOTE
- IN CONCORSO ALLA 74. MOSTRA INTERNAZIONALE D'ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA (2017), SEZIONE 'ORIZZONTI', HA OTTENUTO IL PREMIO QUEER LION.