Verdetto finale

Ricochet

USA - 1991
Verdetto finale
Durante i suoi sette anni di galera, l'assassino e violento Earl Talbot Blake cova un odio feroce contro colui che l'ha imprigionato: l'ex poliziotto di colore e vice-procuratore distrettuale Nick Styles. Il primo è un criminale spietato (iscrittosi alla Fratellanza ariana che impera tra i carcerati, soprattutto perché il nemico è di colore); l'altro un uomo onesto ed integro, diventato celebre grazie ai mass-media, perché aveva catturato Blake. Dopo una spericolata evasione (con massacro di agenti), Blake dato per morto, invece è in circolazione, con un solo proposito: umiliare il giovane poliziotto ora magistrato, affogarlo nel fango del discredito, perseguire lui, moglie e bambine e, infine, ucciderlo, per assaporare il proprio primato. Blake usa tutti i mezzi possibili: cattura Nick, lo droga e poi lo ritrae semi intontito in una pornocassetta; lo coinvolge nella squallida storia di un pedofilo che Nick conosce; ne compromette il successo come benefattore (Styles si è fatto promotore di una iniziativa edilizia, un grande asilo per gli orfani abbandonati). Ma Styles ha le sue idee e tutta l'energia per reagire. Affidata la famiglia ad Odessa, un uomo di colore (un capo banda di spacciatori che lo stima), egli cerca di scontrarsi con Blake. Il terribile duello finale si svolge in vetta alla struttura dell'edificio in costruzione dove Nick riesce ad eliminarlo.
  • Durata: 101'
  • Colore: C
  • Genere: THRILLER
  • Specifiche tecniche: SCOPE A COLORI
  • Produzione: JOEL SILVER, MICHAEL LEVY
  • Distribuzione: LIFE INTERNATIONAL (1993) - PANARECORD
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy