UNA VITA NON VIOLENTA

ITALIA - 1999
UNA VITA NON VIOLENTA
Madre e figlio, dopo essere stati sfrattati, riescono a trovare un nuovo tetto tra le baracche di Ostia. Il giovane, buono d'animo e sognatore, per tirare avanti finisce anche col mettersi in giri poco puliti, mentre l'anziana madre non regge al peso di una vita incerta e piena di stenti.
  • Durata: 88'
  • Colore: C
  • Genere: METAFORA
  • Produzione: GINO USAI
  • Distribuzione: ISTITUTO LUCE

CRITICA

"Il neorealismo è una traccia presente in 'Una vita non violenta', il cui titolo è una voluta citazione/negazione del romanzo di Pasolini. Parabola più 'cittiana' che pasoliniana, film post-metropolitano malinconico, ingenuo e sfilacciato che è, allo stesso tempo, un omaggio giovanile (quasi ossequioso) alle atmosfere di un certo nostro cinema anni '60-'70 e una riflessione esistenzialista, anti-intellettualistica e naive decisamente inusuale tra le nuove leve". (Fabio Bo, 'Il Messaggero', 16 giugno 2000)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy