UNA SERA... UN TRENO

UN SOIR UN TRAIN

BELGIO - 1968
Mathias Weemar, professore di linguistica in una università belga, per quanto fiammingo non condivide l'ostilità dei suoi compatrioti verso gli studenti francesi. Egli vive da tempo con una ragazza francese, Anne; ambedue lavorano ad un adattamento teatrale di un'opera fiamminga che ha per soggetto l'uomo il quale, secondo Mathias, puo' dominare la morte, mentre Anne, religiosa, non condivide questa idea. Dopo un breve e banale litigio Mathias sale sul treno che lo conduce ad un congresso in una vicina città, ma viene raggiunto da Anne. Improvvisamente e bruscamente il treno si ferma in aperta campagna: Mathias, non vedendo piu' Anne, scende dal treno, che inaspettatamente riparte lasciandolo a terra insieme a due sconosciuti passeggeri, il vecchio professor Hernhutter e lo studente Val. Per i tre inizia una strana e allucinante avventura prima in una gelida e sterminata landa, poi in un misterioso paese ove non esiste alcun segno del tempo e i cui abitanti sono morti, avventura che termina in una trattoria con un vorticoso ballo guidato da una misteriosa creatura. Nella realtà, Mathias ha vissuto questa avventura nel periodo dello shock da lui subito per il deragliamento del treno in cui Anne ha perso la vita.

CAST

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy