UNA RAGAZZA CHIAMATA AMORE

UNE FILLE NOMMEE AMOUR

FRANCIA - 1969
Durante una corsa in automobile di notte per le strade della città, Corinne ha un incidente per cui viene condotta in ospedale dove, sotto choc ascolta la diagnosi del medico. Si ritrova così nella sua casa, paralitica e costretta a servirsi una carrozzina a rotelle assistita da una giovane sorella con la quale i rapporti non sono molto buoni. Questa la lascia sola per andare a passare, il fine settimana con il suo amico, lasciandole il suo numero telefonico. E' il tempo del carnevale e la sera Corinne si pone sulla sua terrazza da cui domina la città e con il binocolo osserva ciò che avviene nelle altre case. Nota così una festa mascherata durante la quale un "Pierrot", aggredito per gelosia da un "Arlechcino", colpisce gravemente l'avversario. Inseguito anche dalla polizia egli si rifugia nel palazzo di Corinne e quindi nel suo appartamento dove Corinne gli si concede, facendolo poi fuggire sui tetti. Invano il giorno dopo la giovane, aiutata da un amico, gira per la città alla ricerca del suo "Pierrot", il qual trovandosi ancora dinanzi alla polizia e alla sua vittima viene ferito da quest'ultima: con uno sforzo egli raggiunge la casa di Corinne e muore sulla sua terrazza. Corinne resta atterrita e grida risvegliandosi nel letto di ospedale. Tutto è stato un brutto incubo.
  • Durata: 79'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: FERRANIACOLOR
  • Produzione: PARIS CANNES MARIANNE DAVIS (PARIGI) DE LAURENTIIS (ROMA)
  • Distribuzione: PARAMOUNT
  • Vietato 14
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy