UN OMICIDIO PERFETTO A TERMINE DI LEGGE

ITALIA - 1971
UN OMICIDIO PERFETTO A TERMINE DI LEGGE
Marco Breda, campione di corse in motoscafi e proprietario di una fabbrica di motoscafi per gare, rimane gravemente ferito alla testa, durante una competizione, per un sabotaggio operato sul motoscafo. L'immediata operazione al cervello, decisa dalla moglie Monica, riesce, ma lascia come un vuoto nella memoria di Marco, che è tormentato da incubi tali da rasentare la pazzia. Comuni amici dei due sono Burt, il comproprietario della fabbrica, e Terry. E' un'amicizia che offre motivi di ansie e di sospetti, perché Marco sospetta che Monica se la intenda con Burt, e questa che Marco se la intenda con Terry. Durante una lite, Monica viene uccisa: Terry persuade Marco a disfarsi del corpo della moglie. Ma Monica riappare come se nulla fosse successo, e allora Marco, sconvolto, fugge con la sua macchina e precipita in mare. Monica, a sua volta, scopre che Burt e Terry sono da tempo marito e moglie ed intuisce il piano architettato per disfarsi sia di lei che del marito. Li uccide ambedue ed infine, per un banale incidente, muore essa pure. Marco però non era morto e, benché un po' malconcio, viene salvato. Ritornato a casa, si trova solo ma nello stesso tempo libero da ogni incubo e pronto a cominciare una nuova vita.
  • Durata: 93'
  • Colore: C
  • Genere: GIALLO
  • Specifiche tecniche: CINESCOPE A COLORI
  • Produzione: EUROVISION CINEMATOGRAFICA (ROMA); ORFEO PRODUCCIONES CINEMATOGRAFICAS (MADRID)
  • Distribuzione: INDIPENDENTI REGIONALI - GENERAL VIDEO, NORMALE HOME VIDEO
  • Vietato 14

CRITICA

Una vicenda estremamene complicata e tutt'latra che chiara, ma ravvivata da una efficace suspense (Segnalazioni Cinematografiche 72)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy