UN LENZUOLO NON HA TASCHE

UN LINCEUL N' A PAS DE POCHES

Michel Dolannes, un giornalista che ha il culto della libertà d'espressione, si dimette dall'ultra-condizionato giornale per cui lavorava "Republique dernière" e fonda, con l'aiuto di un collega e di Myra, una ebrea profuga dall'URSS, un settimanale tutto suo, il "Cosmopolit", col quale intende denunciare senza veli né timori tutti gli scandali cittadini, chiunque vi sia implicato. Cominciata con la rivelazione che la locale Associazione sportiva, diretta da Roland Blèch, fratello del ricco proprietario di "République dernière" si compra le partite, la campagna moralizzatrice di Dolannes i cui nemici aumentano ad ogni nuovo numero del "Cosmopolit", prosegue svelando la verità su un chirurgo e deputato cattolico, Claude Carlille, che si proclama difensore della vita in Parlamento, mentre ha sulla coscienza tre giovani donne morte per aborti da lui procurati. Mentre Carlille, dopo avere invano tentato, con la violenza e col denaro, .di fermare Michel, si uccide, l'intrepido giornalista passa un nuovo scandalo nel quale sono coinvolti il sindaco socialista e, forse, il partito comunista. Dolannes, che ha ormai tutti contro, dai partiti ai sindacati, vince anche questa battaglia (non senza morti), ma alla fine il sistema ha la meglio e un colpo di rivoltella spedisce il giornalista all'altro mondo.
  • Durata: 135'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO, SOCIALE
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA EASTMANCOLOR
  • Tratto da: ROMANZO DI HORACE MCCOY
  • Produzione: ROBERT PAILLARDON, BALZAG SN PRODIS
  • Distribuzione: REGIONALE
  • Vietato 14

NOTE

DIALOGHI: JEAN-PIERRE MOCKY, ALAIN NOURY.
L'ATTORE MICHAEL LONSDALE E' ACCREDITATO COME MICHEL LONSDALE.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy