Un cuore semplice

ITALIA - 1977
Un cuore semplice
Nei primi dell'800, Felicita è una contadinella semplice che, perduto il padre per un incidente di lavoro, va a servizio sola in una grossa fattoria. Teodoro la corteggia, la fa innamorare, ma non riesce a vincerne le ritrosie, così l'abbandona. Passata a servizio della ricca vedova Obin, la serva si attacca ai figli di questa, Paolo e Virginia, e viene ferita nell'animo dalla partenza del primo e dalla morte per malattia della seconda. Ora il suo cuore segue Vittorio, il nipote marinaio che muore a Cuba. Nella casa vuota dell'ormai anziana, burbera e sola signora Obin, Felicita trova un amico nel pappagallo Lulu che, una volta morto, conserva impagliato. Anche la padrona muore e Paolo, da tempo sposatosi con una smorfiosetta che preferisce la città, vende tutto. Felicita, ormai anziana, vive di ricordi sino alla festa del Corpus Domini...
  • Altri titoli:
    A Simple Heart
  • Durata: 95'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO, PSICOLOGICO
  • Specifiche tecniche: 35 MM - EASTMANCOLOR
  • Tratto da: racconto omonimo di Gustave Flaubert (Ed. Mursia)
  • Produzione: NASHIRA
  • Distribuzione: ITALNOLEGGIO CINEMATOGRAFICA

NOTE

- DAVID SPECIALE 1977 A GIORGIO FERRARA.

- GIRATO NEGLI STUDI DI CINECITTA'.

CRITICA

"Il film di Ferrara è quanto mai 'leggibile'. Si vuol dire che la scrittura del regista risulta corretta, l'interpretazione degli attori volonterosa. Siamo, insomma, davanti a un notevole sforzo nell'applicazione. E, tuttavia, 'Un Cuore Semplice' resta una trascrizione dei fatti, strappati dal loro traliccio, finiscono per significare poco." (Francesco Bolzoni, 'La Rivista del Cinematografo', aprile, 1977)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy