Tyler Rake

USA - 2020
2,5/5
Tyler Rake
Tyler Rake, mercenario che opera nel mercato nero, non ha nulla da perdere quando viene ingaggiato per salvare il figlio rapito di un boss del crimine internazionale. Ma nel torbido mondo dei trafficanti di armi e di droga, questa missione, che da pericolosissima diventa pressoché impossibile, cambierà per sempre la vita di Rake e del ragazzo.
  • Altri titoli:
    Extraction
    Out of the Fire
  • Durata: 116'
  • Colore: C
  • Genere: AZIONE, DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: 4K
  • Produzione: ANTHONY RUSSO, JOE RUSSO PER AGBO, CHRIS HEMSWORTH PER THEMATIC ENTERTAINMENT, AGBO FILMS, TGIM FILMS; INDIA TAKE ONE PRODUCTIONS
  • Distribuzione: NETFLIX
  • Data uscita 24 Aprile 2020

TRAILER

RECENSIONE

di Federico Pontiggia
Nulla di nuovo sul fronte orientale. Location in India, Bangladesh e Thailandia, alla regia l’esordiente Sam Hargrave, sotto tutela dei fratelli Russo, ovvero la miniera d’oro di Captain America: The Winter Soldier (2014), Captain America: Civil War (2016), Avengers: Infinity War (2018) e Avengers: Endgame (2019): Joe scrive, entrambi producono.

La montagna, possiamo dirlo, ha partorito il topolino, nonostante il protagonista Chris Hemsworth abbia chili, centimetri e fattezze sopra la media: mercenario, il suo Tyler Rake viene ingaggiato per salvare il figlio di un boss della droga rapito dal rivale. Nel cast Rudhraksh Jaiswal, Randeep Hooda, Pankaj Tripathi, Priyanshu Painyuli, e David Harbour, sopra tutto si fa notare Golshifteh Farahani: non perché abbia rilevanza, né molte pose, ma per quanto è bella, e non lo scopriamo oggi.

Per il resto, Tyler Rake è mediano, se non medio: prodotto usa e getta, come i caricatori svuotati dal nostro eroe, che ovviamente non è spietato senza motivo, ma ha perso qualcuno, dunque beve, dunque non gliene frega niente, eccetera. Magari salvare un ragazzino avrà un altro sapore, comunque il retrogusto moraleggiante, e quindi spurio e coatto, non se ne va: che bisogno c’è di dare a uno sparatutto levatura morale, voltaggio etico?

Muori e lascia vivere, si diceva una volta, e toccherebbe ricordarselo: mediocre sin dal titolo (l'originale Extraction non era meglio? Boh), Tyler Rake non migliora al passare dei minuti, anzi. L’estrazione del piccolo non cava un ragno dal buco, Chris è bello ma non balla, spara a tutto ma a salve, tanto clangore per nulla.

L’action-thriller, troppa grazia, è dal 24 aprile 2020 su Netflix: i popcorn sono necessari, ma non sufficienti.

NOTE

- TRA I PRODUTTORI ESECUTIVI: BENJAMIN GRAYSON, PATRICK NEWALL.

- DISPONIBILE ON-DEMAND SU NETFLIX.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy