Tom e Jerry: il film

Tom and Jerry: The Movie

USA - 1992
Tom e Jerry: il film
Quando Tom il gatto e Jerry il topolino perdono la loro casa, che deve venir demolita per far spazio all'espansione della città, i due si ritrovano letteralmente per strada. Fanno allora amicizia con Puggsy, un cane di strada, e con un altro suo amico, Frankie Da Flea; ma soprattutto, scoprono la necessità di diventare amici tra loro, specialmente dopo che Puggsy e Frankie vengono catturati dall'accalappiacani e che essi stessi riescono a sfuggire da un vicolo pieno di gatti randagi. Diventano inoltre amici con Robyn Starling, una bambina in fuga il cui padre è stato dato per disperso in un valanga in Tibet, che è scappata di casa per via dei maltrattamenti cui la sottopone la zia Figg, cui è stata affidata. Un agente di polizia la ricondurrà a casa della zia, insieme a Tom e Jerry: e saranno proprio i suoi nuovi amici a scoprire che il padre della bambina è vivo. Inizia così una incredibile avventura mozzafiato che riunirà la bambina al suo genitore e farà scoprire al gatto e al topo più simpatici ed amati dal pubblico il valore dell'amicizia...
  • Altri titoli:
    Tom e Jerry
  • Durata: 86'
  • Colore: C
  • Genere: ANIMAZIONE
  • Specifiche tecniche: NORMALE A COLORI
  • Tratto da: ispirato ai personaggi creati da Bill Hanna, Joe Barbera
  • Produzione: PHIL ROMAN PER LA TURNER PICTURES
  • Distribuzione: PENTA DISTRIBUZIONE (1993)

NOTE

- CONSULENTE SPECIALE: JOSEPH BARBERA

- DIRETTORE ARTISTICO: MICHAEL PERAZA

- TESTI DI: LESLIE BRICUSSE

- ANIM. VEICOLI KROYER FILMS

- REALIZZAZIONE FONDALI: MICHAEL HUMPHRIES

- REVISIONE MINISTERO OTTOBRE 1993.

CRITICA

"Era proprio necessario, o almeno utile, fare per la prima volta un lungometraggio sulle avventure di Tom e Jerry, l'ostile coppia gatto-topo creata da Hanna e Barbera che da oltre mezzo secolo, dal 1937, è protagonista divertente e amatissima di short d'animazione sardonici, veloci e sadici? Non era necessario e sarà utile soltanto a chi intascherà i profiti dell'operazione". (Lietta Tornabuoni, "La Stampa", 17 ottobre 1993).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy