The Last Song

USA - 2010
2/5
The Last Song
In una piccola cittadina costiera, Steve Miller vede arrivare per l'estate Veronica, la figlia adolescente che non vede troppo spesso e con cui non ha mai tentato di costruire un rapporto. La ragazza, recalcitrante, non vede l'ora di tornare a casa sua a New York, ma presto scoprirà di avere qualcosa in comune con il padre: la passione per la musica. Durante l'estate avrà così modo di scoprire i segreti della sua famiglia, le emozioni dell'amore e la bellezza di concedere a qualcuno a cui vuoi bene una seconda chance.
  • Altri titoli:
    Untitled Miley Cyrus Project
  • Durata: 107'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, DRAMMATICO
  • Tratto da: romanzo "L'ultima canzone" di Nicholas Sparks (ed. Frassinelli)
  • Produzione: OFFSPRING ENTERTAINMENT, TOUCHSTONE PICTURES
  • Distribuzione: WALT DISNEY STUDIOS MOTION PICTURES, ITALIA
  • Data uscita 30 Aprile 2010

RECENSIONE

di Manuela Pinetti
La principessa Disney Miley Cyrus è diventata grande, con il colorato mondo di Hannah Montana ormai alle spalle: è giunto il tempo di misurarsi con altro. Il racconto (drammatico e romantico) di formazione The Last Song, tratto dall'omonimo romanzo dell'onnipresente Nicholas Sparks, è una buona occasione per ambire a un posto nel cinema dei “grandi”. Nel ruolo di Ronnie, adolescente ribelle e problematica, la giovane Miley dimostra senz'altro un'ottima presenza scenica; per parlare di lei come (brava) attrice attendiamo fiduciosi la prossima prova. Come da abitudine, Sparks butta nel calderone emozionale degli eventi un po' di tutto: qui abbiamo primo amore, rapporto tra genitori (divorziati) e figli e tragedie del destino.Qualche ovvia semplificazione nell'intreccio - e un finale strappalacrime - non minano però un lavoro tutto sommato onesto, che non promette nulla di più di quel che è: un film rassicurante e consolatorio, con una punta di moralismo. Greg Kinnear fa miracoli con il poco a disposizione del suo personaggio (un padre in cerca della seconda opportunità), contribuendo efficacemente a tenere in piedi il film. La location, selvaggia e romantica, è Tybee Island, in Georgia.

CRITICA

"La Cyrus recita! Smessi i panni campagnoli 'Hanna Montana,' la star diciassettenne di Disney Channel arriva nelle spiagge della Georgia nei panni della sedicenne Ronnie, (...) Tratto da un romanzo d'more di Nicholas Sparks (da lui anche i supersentimentali 'Le parole che non ti ho detto' e 'Come un uragano'), che si definito più bravo di Cormac McCarthy. Si può fare. La Cyrus è una ragazzotta dal fascino country che non indispone affatto (viene da Nashville), Kinnear è bravissimo a tornare l'uomo piu amabile del mondo dopo la perfida uscita di 'Green Zone' e la regista Robinson riesce a non creare un universo visivo troppo patinato e irreale. Miley ha superato l'esame." (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 30 aprile 2010)

"Spiacerà a chi la Montana al cinema proprio non la sopporta. E certo non cambia idea dopo 'Last Song', traduzione di un romanzo rosa di Nicholas Sparks." (Giorgio Carbone, 'Libero', 30 aprile 2010)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy