SWEET CHARITY

SWEET CHARITY

USA - 1969
SWEET CHARITY
Charity Hope Valentine, "taxi-girl" al Fandango, un night di New York, dopo essere stata abbandonata dal suo fidanzato si imbatte in un famoso attore italiano, Vittorio Vitale, che ha appena bisticciato con la fidanzata, Aurora. In cerca, forse, di una consolazione, egli invita Charity in un fastoso locale notturno, e, poi, a casa sua. Mentre, attratto dal suo candore e divertito dalla sua ingenua ammirazione, Vittorio le regala alcuni oggetti-ricordo, appare improvvisamente Aurora, venuta a riconciliarsi. Per evitare imbarazzanti spiegazioni, Vittorio nasconde l'ospite nel guardaroba e li' Charity passa la notte. Il giorno dopo, la ragazza mostra alle sue compagne, a riprova del suo incontro con Vittorio, i regali avuti in dono, consapevole che anche quello, ormai, non è che un bel ricordo. Decisa a cambiar vita, Charity si rivolge a un ufficio di collocamento, ma per lei, incapace di far altro che la "taxi girl", non c'è lavoro. All'uscita, in ascensore, si trova in compagnia di Oscar Lindquist, un giovanotto timido e nervoso, sofferente di claustrofobia. Da quell'incontro, favorito da un banale guasto all'apparecchio, viene a Charity un invito a rivedersi. I due si frequentano, e Oscar si innamora di lei e le chiede di sposarlo; poi ci ripensa, le chiede perdono e si allontana. In preda a neri pensieri, Charity passa la notte al Central Park: al mattino seguente alcuni giovani "hippie" le si fanno incontro sorridenti, offrendole una margherita e augurandole amore.
  • Altri titoli:
    RAGAZZA CHE VOLEVA ESSERE AMATA (UNA)
  • Durata: 102'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, MUSICALE
  • Specifiche tecniche: PANAVISION TECHNICOLOR
  • Tratto da: COMMEDIA MUSICALE DI NEIL SIMON
  • Produzione: ROBERT ARTHUR
  • Distribuzione: UNIVERSAL
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy