SPIE TRA LE ELICHE

ITALIA - 1942
In una fabbrica d'aeroplani avvengono una serie di incidenti dovuti agli atti di sabotaggio di una organizzazione segreta. La direzione della fabbrica invita un famoso detective privato il quale, introdotto in qualità di ingegnere-ispettore, inizia le indagini. Dopo varie avventure, ora comiche, ora drammatiche, il poliziotto benché scoperto ed ostacolato nella sua missione, riesce a far luce sui sabotaggi. Con l'aiuto di una infermiera della fabbrica, che a un certo momento è trattenuta come ostaggio e minacciata di morte, egli scopre il principale responsabile che agiva per conto di un'altra nazione. Naturalmente il poliziotto sposerà la coraggiosa ragazza.

CAST

NOTE

SCENEGGIATORE NON ACCREDITATO: IGNAZIO FERRONETTI. - MUSICHE DIRETTE DA: UGO GIACOMOZZI.

CRITICA

"[...] Tra i molti gialli e polizieschi di questi ultimi tempi il film occupa un posto preminente. Ma insomma, da un lato proposito di Ferronetti che ha cercato di contrapporre ad episodi drammatici episodi comici e sentimentali, e dall'altro la meccanicità propria delle vicende di questo tipo, costringono il film entro limiti che si possono paragonare a quelli di un usuale romanzo d'appendice o (inverosimiglianze a parte) di una pagina di cronaca spicciola. L'interpretazione soprattutto da parte di Enzo Fiermonte e di Eugenia Zareska, è lodevole". (R. Radice, "Corriere della Sera", 17/7/1943).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy