SPADE SENZA BANDIERA

ITALIA - 1961
L'azione si svolge nel 1360. Gigliola, adottata in tenera età dal signore di Pianora, è da questi destinata in matrimonio ad un anziano principe. La fanciulla ama riamata, lo scudiero Cino. Il giovane affronta il principe e, aggredito, lo uccide. Condannato a morte, Cino evade dalle prigioni e si dà alla macchia insieme con l'amata. Ben presto l'ex scudiero diviene il capo d'un folto gruppo di sbandati che vivono depredando i ricchi ed i potenti. Della situazione profitta il barone di Belvarco, i cui contadini hanno ottenuto la libertà da ogni soggezione al loro antico signore. Il barone crea ad arte un conflitto tra i fuori legge ed i contadini, finché questi ultimi si vedono costretti, in cambio di una nuova, più pesante soggezione, ad invocare l'aiuto delle milizie del feudatario. Il barone di Belvarco fa allora assalire dai suoi soldati il rifugio dei banditi e li distrugge. Cino è però già perito in un tranello e Gigliola ha avuto uguale sorte per mano del suo tutore, a sua volta ucciso dal luogotenente dello sventurato giovane.

CAST

NOTE

MUSICHE DIRETTE DA: PIETRO ARGENTO
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy