SPACE JAM

USA - 1996
SPACE JAM
Sul Pianeta dei Nerdlucks, il lunapark elettronico sta per fallire per mancanza di nuovi divertimenti. Alla ricerca di soluzioni per rimettere in sesto la situazione, Swackhammer, padrone del lunapark e capo dei Nerdlucks, invia un gruppo sulla Terra con il compito di rapire i Loony Tunes e carpire i segreti dei loro divertimenti. I Nerdlucks stanno per avere la meglio, quando Bugs Bunny ha un'idea: sfida gli avversari ad una partita di basket, se i Tunes vinceranno, potranno rimanere sulla Terra; se perderanno dovranno seguire i nemici sul loro Pianeta. Gli alieni accettano subito la sfida e, non conoscendo niente del basket, usano le loro capacità trasformistiche per avvicinare alcuni grandi campioni di pallacanestro e assorbirne tutte le energie. Bugs Bunny capisce che la situazione si sta mettendo male e decide di rivolgersi al grande Michael Jordan, che da qualche tempo si è dedicato al baseball ma è sempre una garanzia. Jordan accetta di partecipare alla sfida che si svolge all'insegna della spettacolarità e vede anche la partecipazione, tra i "terrestri", di Bill Murray. La squadra guidata da Bugs Bunny sembra sul punto di capitolare, quando anche gli altri campioni ritrovano l'energia e all'ultimo secondo ribaltano il risultato. Così gli sconfitti Nerdlucks fanno ritorno sul loro Pianeta, dove li aspetta la punizione di Swackhammer.
  • Durata: 85'
  • Colore: C
  • Genere: ANIMAZIONE
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA A COLORI
  • Produzione: IVAN REITMAN - DAVID FALK - KEN ROSS
  • Distribuzione: WARNER BROS. ITALIA
  • Riedizione No

NOTE

- REVISIONE MINISTERO FEBBRAIO 1997.

- FRA I DOPPIATORI CHE PRESTANO LE VOCI AI CARTOON CI SONO SIMONA VENTURA, GIAMPIERO GALEAZZI, SANDRO CIOTTI E MASSIMO GIULIANI.

CRITICA

"Bugs Bunny attacks!": il film, costato oltre 100 milioni di dollari, è diabolicamente vertiginoso, la super-coppia funziona a meraviglia, il ritmo è travolgente come uno spot dilatato, compare una rivale di Jessica Rabbit (e Valeria Marini), la coniglietta Lola Bunny (doppiata da Simona Ventura, voci anche di Giampiero Galeazzi e Sandro Ciotti). Cameo di Bill Murray, alla sceneggiatura ha collaborato il nostro Leo Benvenuti, molta musica rap. (Il Messaggero, Fabio Bo, 23/2/97)

Mescolare disegni animati e esseri umani è ormai un vecchio gioco, giocato anche da Roger Rabbitt e da Volere volare di Nichetti: il film per bambini di Joe Pytka è nuovo per i trucchi elettronici stupefacenti, e specialmente per la sua totale integrazione allo stile e alla sostanza della pubblicità. (La Stampa, Lietta Tornabuoni, 23/2/97)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy