SOLEDAD

ITALIA, SPAGNA - 1958
SOLEDAD
Manuel, che vive in un piccolo villaggio dell'Andalusia, ama Soledad che ha conosciuto fin da bambino; ma il padre della ragazza la dà in isposa ad un uomo ricco. Il giorno delle nozze Manuel si allontana, e si mette a girare la Spagna vendendo pizzi; un giorno, mentre erra così attraverso il paese, incontra Paco e i due diventano amici e soci. Spinto dall'amore che non può dimenticare, Manuel si ripresenta a Soledad, il cui marito è misteriosamente scomparso; ma la donna lo allontana. Manuel, deluso e ferito riparte e avendo incontrato Carmen, decide di sposarla; ma c'è in lui ancora un sentimento, che suo malgrado lo domina e lo costringe ad allontanarsi. Manuel e Soledad si rivedono e, essendo convinti che il marito della donna è morto, decidono di sposarsi; ma il parroco, non avendo le prove del decesso, rifiuta di unirli in matrimonio. Dopo lunghe ricerche, Manuel e Paco trovano infine quelle prove, che sono la premessa indispensabile ad un nuovo matrimonio. Finalmente i due innamorati possono sposarsi e Paco riprende la sua vita errabonda.
  • Durata: 87'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: CINEMASCOPE FERRANIACOLOR
  • Produzione: LUX FILM (ROMA), ASPA PRODUCCIONES (MADRID), LUX ASPA
  • Distribuzione: LUX FILM

NOTE

IL FILM E' STATO GIRATO IN SPAGNA
MUSICA DIRETTA DA CARLO SAVINA.

CRITICA

"Gras e Craveri hanno preso a prestito una ingenua e leggiadra storia d'amore per documentarci su alcuni usi e costumi della Spagna. C'è qualche cosa di nuovo e di pittoresco nel loro ultimo cinemascope a colori, girato in quest'angolo di mondo iberico, anche se in effetti il film risulta troppo oleografico e manierato". ("Intermezzo", 15, agosto 1959)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy