Sogni proibiti di Don Galeazzo, curato di campagna

ITALIA - 1973
Sogni proibiti di Don Galeazzo, curato di campagna
Tommaso, un robusto asino, trainando un carretto conduce verso un piccolo e sperduto paese Don Galeazzo, giovane, biondo e bello per sostituire il parroco Don Paolo, naturalmente malandato in salute, calvo e brutto. L'edificio parrocchiale è fatiscente, la casa canonica una squallida bicocca; il sagrestano Bartolo, sordo e alcoolizzato; la perpetua Angelica, protettiva ma ancora battagliera nonostante le crepe del tempo. Torno torno ruotano: un gruppetto di acerbe pinzochere, un manipoletto di contadinotti preoccupati del fascino clericale e l'eterna giovane nobildonna - con figlia maliziosa - al solito malmaritata all'unico barone di tutta la contrada panciuto e sonnolento. La somma delle delazioni, denuncie agguati, gelosie e amorazzi che, incrociandosi e scontrandosi, avrebbero dovuto far saltare in aria questa Ninive strapaesana, resta invece lì saldissima, perché un astuto quanto abile vescovo disinnesca tutte le mine vacanti. E questo strano paese, continua la sua ipocrita vita.
  • Durata: 100'
  • Colore: C
  • Genere: COMICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA TECHNICOLOR
  • Produzione: PINCA CINEMATOGRAFICA
  • Distribuzione: PEA
  • Vietato 14

CRITICA

"La pellicola, raccattando i più abusati luoghi comuni di un bozzettino ottocentesco, si stempera grevemente nei contenuti e scombinatamente nella narrazione. Nessuna questione, nessun problema di nessun genere, ma solamente una trionfante fiera delle vacuità assolute." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 76, 1974).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy