Scuola di polizia 5: destinazione Miami

Police Academy 5: Assignment: Miami Beach

USA - 1988
Scuola di polizia 5: destinazione Miami
Poiché l'anziano comandante Lassard della polizia, per ricevere un premio per i suoi meriti sul lavoro dovrà recarsi a Miami, il cinico capitano Harris, che aspira a prendere il suo posto, col suo attendente Proctor parte lo stesso giorno alla volta della città balneare. All'aeroporto l'anziano comandante scambia per errore la sua valigia con quella di alcuni ladri che avevano appena rubato dal museo di Arte Moderna dei favolosi diamanti. A Miami mentre i ladri maldestramente tentano di riprendersi la borsa ed Harris cerca in ogni modo di mettere in cattiva luce l'anziano rivale riuscendo però solo a rendersi ridicolo agli occhi di tutti, Lassard - ignaro di tutto - va in giro per la città. Purtroppo i ladri non si danno per vinti e proprio in occasione della festa di premiazione sequestrano Lassard il quale crede si tratti di una dimostrazione di allievi poliziotti e pertanto non si preoccupa. Ma intervengono i giovani subalterni di Lassard che con la polizia locale inseguono i ladri in fuga tra le paludi. Tutto si risolve per il meglio: Lassard è libero e riconfermato nel suo posto di lavoro; i ladri vengono catturati; i suoi uomini elogiati per la bravura e il coraggio dimostrati, mentre Harris, umiliato davanti a tutti, è costretto a rinunciare alla sua protezione.
  • Altri titoli:
    Scuola di polizia V: destinazione Miami
  • Durata: 91'
  • Colore: C
  • Genere: COMICO
  • Specifiche tecniche: 35 MM, PANAFLEX, TECHNICOLOR
  • Tratto da: personaggi ideati da Neal Israel e Pat Proft
  • Produzione: PAUL MASLANSKYZ PER WARNER BROS. PICTURES
  • Distribuzione: WARNER BROS ITALIA - WARNER HOME VIDEO (GLI SCUDI)

CRITICA

"Che dire di una quinta puntata? Che si rischia ancora di divertirsi, ma che a lungo andare il giochetto non suscita al tro che noia. Gli americani, a quanto pare, ridono di tutto fuorché delle cose giuste." (Francesco Mininni, 'Magazine italiano tv')

"E' la quinta puntata (e non l'ultima) della serie basata sui personaggi creati da Neal Israel e Pat Proft: ormai si è precipitati nella totale idiozia, senza più divertimento. Manca il simpatico Steve Guttemberg, promosso a divo." (Laura e Morando Morandini, 'Telesette')
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy