SANGUE E LUCI

SANG ET LUMIERES

FRANCIA, SPAGNA - 1953
SANGUE E LUCI
Il torero Ricardo Garcia, provato dalla morte del suo aiutante, decide di abbandonare l'arena. La sua donna Marilena e il suo impresario cercano di fargli cambiare opinione. Ricarso incontra la giovane Pili e se ne innamora. Per smentire le calunnie del giornalista Riera torna a combattere. Mentre la folla grai da e lo spinge a uccidere il toro, Ricardo dà l'ultimo colpo, viene ferito gravemente e muore poco dopo. Anche Pili morirà mentre la folla è in delirio.
  • Durata: 99'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: EASTMANCOLOR
  • Produzione: CITE'-FILMS/COCINOR/J. BAR/J. REIG, (FRANCIA SPAGNA)
  • Distribuzione: SIRIUS

NOTE

ASSISTENTI ALLA REGIA: MARCEL CAMUS, JACQUES DERAY.

DIALOGHI: MICHEL AUDIARD.

CRITICA

L'argomento è interessante ma il film è convenzionale anche se l'ambiente dei toreadoe è ben delineato e i dialoghi sono credibili. La cosa migliore è la scena della corrida alla fine del film realizzata da Marcel Camus, che è piena di suspence.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy