Sangraal la spada di fuoco

ITALIA - 1982
Sangraal la spada di fuoco
Sangraal, figlio di Atoc, è l'erede del pacifico popolo delle paludi. Alla sua nascita fu salvato dalla sua balia, mentre i suoi genitori e quasi tutto il suo popolo fu trucidato da un vicino popolo ribelle. Divenuto adulto, Sangraal si pone alla testa di un manipolo di uomini coraggiosi e parte alla ricerca di una "terra promessa" in cui stabilirsi e vivere in pace. Durante il viaggio, per difendere una colonia di tranquilli pastori, si scontra con gli uomini di Nantuk, un capo violento e crudele protetto dalla dea degli inferi. Nello scontro violento e avventuroso, tra Sangraal e Nantuk, viene uccisa anche Lange, la donna di cui l'eroe era innamorata; lo stesso Sangraal - fatto prigioniero - viene salvato in extremis dalla bella Ati, figlia del capo dei pastori. Sangraal, per placare il suo animo e ritrovare la pace dietro invito di una simpatico cinese, parte alla ricerca del saggio Rudac, nella speranza che questi possa restituire la vita a Lange. Dopo varie peripezie e dopo essersi "purificato" attraverso la sofferenza e il superamento di varie difficoltà incontra finalmente il "profeta" che gli ordina di continuare a lottare contro le forze del male, ma solo per amore di giustizia, non per spirito di vendetta. Sangraal, irrobustito nella fede per la giustizia, affronta Nantuk e lo uccide distruggendo con lui anche la dea che lo proteggeva.
  • Durata: 89'
  • Colore: C
  • Genere: AVVENTURA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICO
  • Tratto da: Basato sul testo di Piero Regnoli
  • Produzione: ETTORE SPAGNUOLO PINO BURICCHI
  • Distribuzione: CASUAL FILM - MITEL, STARDUST

NOTE

- L'ATTORE PIETRO TORRISI E' ACCREDITATO COME PETER MCCOY.

CRITICA

Racconto di mediovalistiche avventure abborracciato alla meglio per un pubblico di poche pretese (Segnocinema)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy