POETIC JUSTICE

USA - 1995
POETIC JUSTICE
Justice fa la parrucchiera e trova nella poesia il modo per sfuggere alla violenza della strada. Lucky che come lavoro fa il postino, ha la passione della musica e spera di fare qualcos'altro nella vita. Nei fine settimana, ragistra canzoni rap nel garage del cugino trasformato in studio, che gli permettono di dar voce alla sua rabbia e di sperare nel futuro. I due compiono un viaggio da Los Angeles fino a Oakland che servirà ad entrambi per conoscere lati della vita a loro sconosciuti.
  • Durata: 106'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Produzione: NEW DEAL
  • Distribuzione: COLUMBIA TRISTAR - COLUMBIA TRISTAR HOME VIDEO
  • Vietato 14

NOTE

- REVISIONE MINISTERO GIUGNO 1995.

CRITICA

"Parrucchiera a Los Angeles cerca l'amore della sua vita. Non è facile. Gli uomini bramosi ci sono, ma con lei vorrebbero tenersi all'essenziale. Justice (Janet Jackson) sogna invece l'amore completo; se ne hanno di illusioni attorno i vent'anni: eppure lei dovrebbe sapere gia qualcosa della vita, con la madre alcolizzata e il padre morto ammazzato. Il meglio che le capita è un postino, non particolarmente fine, che lei disdegna. L'amica del cuore le fa notare che non si può avere molte pretese, che sarebbe bene prendere quello che viene, almeno per ingannare l'attesa. Il linguaggio nel quale si esprimono i personaggi abbonda di espressioni colorite, a raffica. Molto realistico, ma alla lunga, stucchevole. E poi, delle parrucchiere negre della California importa qualcosa agli italiani?" (Maurizio Cabona, 'Il Giornale', 13 Settembre 1995)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy