Pirati! Briganti da strapazzo

The Pirates! Band of Misfits

GRAN BRETAGNA, USA - 2012
3/5
Pirati! Briganti da strapazzo
Un Capitano dei Pirati deve trovare il modo di sconfiggere i suoi rivali Black Bellamy e Cutlass Liz nel concorso 'Pirata dell'anno'. La missione porterà il Capitano e il suo equipaggio dalle coste della Blood Island alle nebbiose strade della Londra vittoriana, in un viaggio avventuroso in compagnia del giovane Charles Darwin, impegnato nella spedizione scientifica che lo renderà presto famoso...
  • Altri titoli:
    Pirati! Briganti da strapazzo in 3D
  • Durata: 88'
  • Colore: C
  • Genere: ANIMAZIONE, AVVENTURA
  • Specifiche tecniche: 3D
  • Tratto da: libro "Pirati!" di Gideon Defoe (ed. Newton Compton)
  • Produzione: PETER LORD, JULIE LOCKHART E DAVID SPROXTON PER AARDMAN ANIMATIONS, SONY PICTURES ANIMATION
  • Distribuzione: WARNER BROS. PICTURES ITALIA - DVD e BLU-RAY: SONY PICTURES HOME ENTERTAINMENT
  • Data uscita 4 Aprile 2012

TRAILER

RECENSIONE

di Alessandro De Simone
La Aardman è ancora una factory creativa di ottimo livello, forse non come una ventina d'anni fa, quando fioccavano gli Oscar per i loro cortometraggi e Wallace e Gromit erano i paladini dell'animazione europea, ma viva e pronta a raccogliere le sfide americane con tanta voglia di riscatto.Dopo il burrascoso rapporto con la Dreamworks Animation, Peter Lord, Nick Park e soci sono stati accolti dalla Sony, sempre alla ricerca di una valida divisione animata. Dopo un primo progetto in digitale 3D, Il figlio di Babbo Natale, gradevole favola per le festività, era lecito aspettarsi il ritorno dei personaggi in plastilina da modellare e animare a passo uno. Non però lo strambo inventore e il suo intelligente cagnone che, dopo avere svelato il mistero del coniglio mannaro nel 2005 (altro Oscar), si godono un po' di riposo. Questa volta, ed è un manifesto programmatico, protagonista è una ciurma di bucanieri.Pirati! Briganti da strapazzo è la storia di un gruppo di amici che ha perso la retta via “professionale” e che vuole riconquistare la leadership che gli spetta di diritto. Poco importa che il protagonista sia Capitan Pirata e che le sirene delle sconfinate ricchezze arrivino dalla Regina Vittoria invece che da un produttore dai pochi scrupoli (John Lasseter non parla con “Mr. Dreamworks” Jeffrey Katzenberg dal 1998, dopo “l'affaire Bug's Life” che fece infuriare anche Steve Jobs), perché in Pirati! si rivede la libertà espressiva e il caustico umorismo che aveva fatto della Aardman un punto di riferimento, e in un'epoca in cui il digitale e il 3D la fanno da padrone, rivedere la certosina passione di questi artigiani hi-tech emoziona.Pirati! Briganti da strapazzo fa divertire grandi e piccini, con tempi comici eccellenti e un sapido umorismo british. Nella versione italiana Christian De Sica raccoglie il testimone di Hugh Grant e non lo fa rimpiangere, così come Luciana Littizzetto è brava nei panni della Regina Vittoria, ruolo perfetto per una sabauda DOC.

NOTE

- VOCI DELLA VERSIONE ORIGINALE: HUGH GRANT (CAPITANO), BRENDAN GLEESON (PIRATA), JEREMY PIVEN (BLACK BELLAMY), BRIAN BLESSED (RE PIRATA), ADEWALE AKINNUOYE-AGBAJE (PEG LEG HASTINGS), SALMA HAYEK (CUTLASS LIZ), MARTIN FREEMAN (PIRATA), DAVID TENNANT (CHARLES DARWIN), IMELDA STAUNTON (REGINA VICTORIA), ASHLEY JENSEN (PIRATA), RUSSELL TOVEY (PIRATA).

- NELLA VERSIONE ITALIANA, CHRISTIAN DE SICA È LA VOCE DI CAPITAN PIRATA E LUCIANA LITTIZZETTO QUELLA DELLA REGINA VITTORIA.

- CANDIDATO ALL'OSCAR 2013 COME MIGLIOR FILM D'ANIMAZIONE.

CRITICA

"Non è facile voler diventare «Pirata dell'anno» se per tutti sei un criminale senza speranza. (...) Tornano i geniacci inglesi della Aardman a sette anni dal premio Oscar 'Wallace & Gromit - La maledizione del coniglio mannaro'. Chi trova una loro animazione in stop motion, trova un tesoro. Qui Peter Lord & Co. affrontano il genere piratesco curando perfettamente le scenografie delle navi (a una terza e quarta visione scopriremo ancora particolari nascosti), affidandosi a un tono comico surreale degno dei Monty Python, citatissimi sia per il pirata donna travestito con barba finta color carota alla 'Brian di Nazareth' (il sesso debole non poteva essere bucaniere), sia per l'enfasi su quello strano volatile, che non è un pappagallo (il tormentone somiglia a un loro celebre sketch). Risate assicurate per grandi e piccini. De Sica e Littizzetto magistrali come doppiatori per Capitan Pirata e Regina Vittoria." (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 6 aprile 2012)

"Nelle intenzioni dovrebbe essere un film umoristico questa bislacca pupazzata ambientata nell'Inghilterra della giovane regina Vittoria. Peccato che gli adulti ridano pochissimo e gli spettatori più piccoli mai, nonostante il doppiaggio esasperato di Christian De Sica, nel ruolo di Capitan Pirata, e della Littizzetto, che dà voce alla regina. Figurarsi che la massima ambizione del protagonista è essere eletto Pirata dell'anno. Passabile l'animazione, ma per dirla alla Califano, tutto il resto è noia." (Maurizio Acerbi, 'Il Giornale', 6 aprile 2012)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy