PICCOLO ALPINO

ITALIA - 1940
Poco prima della dichiarazione di guerra dell'Italia nel 1915 un bambino, appassionato di montagna, perde il babbo in una escursione alpina nel quale lo ha seguito. Intanto scoppia la guerra e il fanciullo vuole seguire al reggimento il proprio salvatore. Durante una avanzata, però, egli viene smarrito e, caduto in mano degli austriaci, fugge dell'orfanotrofio in cui è custodito. Fa amicizia con un coetaneo e i due decidono di passare a nuoto il Piave per ritornare nelle nostre linee. Riescono nella impresa ma il piccolo amico del protagonista non sopravvive alla fatica. Intanto il babbo di lui, che era stato salvato dalla montagna e trasportato in una clinica svizzera, ritorna all'improvviso per prendere il suo posto di ufficiale al reggimento. La gioia del ragazzo è accresciuta dall'annuncio dell'armistizio e della vittoria. Per tutti i suoi atti di valore egli è decorato.

CAST

NOTE

- DIALOGHI: PAOLO MONELLI, DINO FALCONI.

- FRA GLI INTERPRETI LE GUIDE ALPINE ROVEJA E ARNOLD WELF.

- MUSICA DIRETTA DA: FRANCESCO MANDER.

- MONTAGGIO NON ACCREDITATO: GISA RADICCHI LEVI.

CRITICA

"(...) La prima parte del film è buona la seconda molto di meno. Protagonista è Ennio Sannangelo, la cui recitazione segue le sorti del film, da prima vivace e spontanea, in seguito diventa sbandata e alquanto declamatoria. L'ambiente degli alpini è reso con vivo senso della realtà e con piacevole umorismo, ci si sente la mano di uno che se ne intende e ricorda le scene migliori di "scarpe al sole" (...)". (A. Frateili, "La tribuna", 3/12/1940)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy