PIANETA ROSSO

RED PLANET

USA, AUSTRALIA - 2000
PIANETA ROSSO
In un futuro ormai prossimo gli abitanti della Terra, che abitano un pianeta vicino al collasso, hanno una sola chance di sopravvivenza. Esplorare il 'pianeta rosso' e capire se possa essere abitabile. Ma il team tutto americano incaricato della spedizione incontrerà tanti pericoli.

TRAMA LUNGA
E' il 2050, la Terra sta diventando invivibile e l'umanità deve cercare su altri pianeti la possibilità di avere ancora un futuro. Il progetto messo a punto dagli scienziati prevede di andare su Marte a seminare alghe che producano ossigeno e quindi rendano abitabile l'ambiente circostante. L'equipaggio che parte per il 'pianeta rosso' è composto dal comandante Kate Bowman e da altri cinque astronauti. Dopo il lungo viaggio verso Marte, un'eruzione solare danneggia la navetta e costringe a un atterraggio di emergenza. Lo shuttle arriva sull'ostile superficie di Marte e qui viene deciso un cambio di programma. Mentre Bowman rimane a bordo, gli altri cominciano a camminare sulla superficie. Si accorgono allora che l'habitat è distrutto e le alghe non riescono a sopravvivere. Le riserve d'aria scarseggiano, e il nervosismo li mette l'uno contro l'altro. Di fronte alla morte di Chantilas e Senten, Bowman decide di organizzare il rientro. Gli altri tre devono raggiungere una sonda russa sulla quale però c'è posto solo per due. Scoppia una tempesta, Pettengil scappa ed è ucciso dal robot che li seguiva. Intanto l'aria si è fatta respirabile, e ben presto i due superstiti capiscono perché. Dappertutto spuntano scarafaggi che creano ossigeno. Atterrito Burchenal fugge e gli scarafaggi lo mangiano. Rimasto solo, Gallagher ha la conferma che sono gli insetti a produrre ossigeno. Poi, passati momenti di pericolo, recupera la sonda e torna sull'astronave. Qui si può finalmente abbracciare con Bowman.
  • Altri titoli:
    MARS
  • Durata: 106'
  • Colore: C
  • Genere: AZIONE, FANTASCIENZA, THRILLER
  • Produzione: MARS PRODUCTIONS PTY. LTD., NPV ENTERTAINMENT, VILLAGE ROADSHOW PRODUCTIONS
  • Distribuzione: WARNER BROS

CRITICA

"(...) Questa seconda missione marziana ha l'aspetto di una vecchia serie B gonfiata a dismisura, con buchi narrativi, idee scarse e confuse, personaggi fluttuanti per mancanza di peso, scene gratuite, incongruenze varie. Non bastano, a compensare la povertà generale, le belle scenografie marziane o il robot-predatore generato dal computer, puro travestimento futuristico dei dinosauri di 'Jurassic Park'". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 14 gennaio 2001)

"Niente di particolare, un film di genere su una nuova spedizione verso Marte. (...) Lo stile del regista Anthony Hoffman, che debutta nel cinema dopo molte esperienze di spot pubblicitari, è inerte, affaticato, lento, ricalcato senza ironia sulla fantascienza primaria degli anni Cinquanta". (Lietta Tornabuoni, 'La Stampa', 12 gennaio 2001)

"Per quanto mediocre, il film diverte: bellissima la fotografia rossastra e rugginosa di Peter Suschitzky, elegantemente naive la mano dell'esordiente, ex regista di spot Anthony Hoffman, niente effetti speciali gravosi, tute fetish per gli astronauti, discreto cast che come moda impone vede una donna alla Sigourney Waever (Carrie-Ann Moss, già in 'Matrix') a capo del manipolo di maschietti, tra i quali Val Kilmer e Toni Sizemore". (Fabio Bo, 'Il Messaggero', 12 gennaio 2001)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy