NENNELLA

ITALIA - 1948
Nennella vive in un quartiere popolare della natia Napoli, con un vecchio zio, suonatore d'orchestrina. Di fronte a lei abita Alberto, giovane pittore e musicista, che vivacchia dipingendo delle piccole tele commerciali, che un amico gli fa vendere, Alberto e Nennella s'amano e pensano di sposarsi appena possibili, quando circostanze imprevedute vengono a turbare la loro esistenza, interrompendo il loro idillio. Un italiano d'America ha lasciato, morendo, ben ottocento milioni ad un suo figlio naturale, del quale ha perduto le tracce. Due avventurieri americani, una donna e il suo amante, hanno scoperto che il figlio ed erede è Alberto e si propongono di farlo sparire, perché l'eredità tocchi ad un'erede americana. La donna circuisce Alberto e ne diviene l'amante: quando il compagno le impone d'attirarlo in un tranello, si ribella. Nel conflitto determinatosi tra loro, ambedue periscono. Intanto Nennella, abbandonata da Alberto, ha perduto lo zio, e per vivere, canta in un dancing. Alberto riconosciuto erede di ottocento milioni, ritorna a Nennella, che sposerà dopo averla tolta dal dancing.
  • Durata: 90'
  • Genere: DRAMMATICO
  • Tratto da: DALLA CANZONE OMONIMA DI PISANO E CIOFFI
  • Produzione: ROBERTO AMOROSO PER SUD FILM
  • Distribuzione: REGIONALE

CRITICA

"Nennella appartiene alla mediocre - e, in verità modesta - produzione napoletana di cui non è ancora il caso di tenere conto". (I. Dragosei, "Fotogrammi", n. 7 del 15/12/1949).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy